30/10/2009

La Protezione Civile pubblica le Linee Guida per la riparazione e il rafforzamento di elementi strutturali, tamponature e partizioni

Posted in architetti, ingegneri, news tagged , , , , , , a 19:27 di alegre68

Pubblicate dalla Protezione civile le Linee Guida per la riparazione e il rafforzamento di elementi strutturali, tamponature e partizioni. Le linee, redatte a supporto per la progettazione degli interventi sulle strutture colpite dal sisma dell’Abruzzo sono presentate in forma di bozza.
“…Per agevolare la progettazione e l’applicazione degli interventi di rafforzamento sismico e di stabilizzazione delle parti non strutturali pericolose, il Dipartimento della Protezione Civile, insieme al Consorzio ReLUIS, Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, sta mettendo a punto delle linee guida con una serie di indicazioni e di esempi innovativi. Alcuni di questi interventi sono già stati applicati per il rafforzamento degli edifici scolastici in corso di completamento nella Provincia dell’Aquila. Essi sono in grado di garantire un efficace rafforzamento locale degli elementi su cui si interviene, l’eliminazione delle carenze tipiche degli edifici esistenti e una significativa riduzione della vulnerabilità sismica d’insieme dell’edificio…(fonte protezione civile)”.

04/06/2009

Nuovo materiale edile da pneumatici riciclati

Posted in ambiente, architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , a 17:17 di alegre68

Una azienda di New york la Re-Tread ha presentato i Tire Logs materiale derivante dalla gomma dei pneumatici;  a differenza però degli altri prodotti in gomma riciclata questo sembra avere un costo di produzione più basso infatti la gomma dei pneumatici viene tagliata in strisce che vengono poi avvolte ad elica attorno ad un nucleo interno.
Il processo di realizzazione ed il possibile utilizzo sono illustrati sul sito della azienda : i Tire Logs potrebbero essere utilizzati come barriera anti rumore o barriere di sicurezza lungo le strade e pare che siano grado di resistere a deformazioni maggiori rispetto ai materiali da costruzione convenzionali, secondo la casa di produzione date le sue caratteristiche potrebbe essere usato come materiale antisismico.

01/06/2009

Approvata la nuova classificazione sismica della Regione Lazio

Posted in ambiente, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , a 14:24 di alegre68

La Giunta del Lazio ha approvato la nuova classificazione sismica. Rispetto alla classificazione del 2003 la nuova prevede un innalzamento della sicurezza sismica con l’aumento dei Comuni in Zona Sismica 1 e la scomparsa della zona sismica 4 (la meno pericolosa).
Con la nuova classificazione vengono istituite sottozone sismiche che non tengono conto del vincolo territoriale comunale e che consentiranno di differenziare la pericolosita’ sismica sul territorio regionale.
Entro 90 giorni la regione Lazio dovrebbe emanare gli indirizzi e criteri per gli studi di microzonazione sismica da effettuare da parte delle amministrazioni locali in fase preventiva agli strumenti urbanistici.

24/05/2009

L’aquila ricostruzione “fai da te”!

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , a 15:31 di alegre68

La giunta comunale dell’Aquila con delibera 147 del 12 maggio scorso ha stabilito che “chiunque abbia un cortiletto, una piazzola, un bordo strada libero può realizzare – a proprie spese s’intende – un box, o anche una dimora in legno, oppure un container, una baracca.Il “manufatto temporaneo” non deve essere più alto di sei metri e più grande di 95 metri quadrati. “ (da La Repubblica del 22/05/2009 – L’Aquila, ricostruzione fai-da-te “Chi può si edifichi un ricovero”-di Antonello Caporale).

Questa è la risposta dell’Amministrazione al piano messo a punto dalla Protezione Civile che prevede, non prima del mese di ottobre, la realizzazione in luoghi decentrati di alloggi antisismici temporanei.

03/05/2009

lazio – nuova classificazione sismica

Posted in news, roma tagged , , , , , , , , , , a 15:20 di stefanomichelato

per chi se lo fosse perso:
da il messaggero una notizia interessante
è stata ridisegnata la mappa del rischio sisimico del Lazio (da approvare)

Roma è stata divisa per Municipi !!!
quando sarà approvata dovremo comportarci diversamente da municipio a Municipio: “I municipi a ridosso dei Castelli Romani, il V, VI, VII, VIII, IX, X, XI e XII, sono i territori della Capitale con il maggior rischio terremoto” (il messaggero).
si dovrà valutare come comportarsi in fase di progettazione, cosa produrre all’Amministrazione, ecc.

28/04/2009

Interventi urgenti in Abruzzo

Posted in news tagged , , , , , , a 23:42 di stefanomichelato

pubblicato oggi il DECRETO-LEGGE 28 aprile 2009, n. 39Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile. (09G0047) (GU n. 97 del 28-4-2009 )

il testo è molto lungo
è una lettura complessa
c’è, ovviamente, di tutto
cercheremo di comprendere le implicazioni e riportare gli elementi salienti

intanto troviamo interessante pubblicare direttamente una parte de
l’articolo 2
Realizzazione urgente di abitazioni

1. Il Commissario delegato nominato dal Presidente del Consiglio dei Ministri con decreto emanato ai sensi della legge 24 febbraio 1992, n. 225, oltre ai compiti specificamente attribuitigli con ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri, provvede in termini di somma urgenza alla progettazione e realizzazione nei comuni di cui all’articolo 1 di moduli abitativi destinati ad una durevole utilizzazione, nonche’ delle connesse opere di urbanizzazione e servizi, per consentire la piu’ sollecita sistemazione delle persone le cui abitazioni sono state distrutte o dichiarate non agibili dai competenti organi tecnici pubblici in attesa della ricostruzione o riparazione degli stessi.

2. I moduli abitativi garantiscono, nel rispetto delle norme di sicurezza sanitarie vigenti, anche elevati livelli di qualita’, innovazione tecnologica orientata all’autosufficienza impiantistica, protezione dalle azioni sismiche anche mediante isolamento sismico per interi complessi abitativi, risparmio energetico e sostenibilita’ ambientale.

3. Il Commissario delegato approva il piano degli interventi di cui al comma 1 previo parere di un’apposita conferenza di servizi che delibera a maggioranza dei presenti validamente intervenuti.

4. Il Commissario delegato provvede, d’intesa con il Presidente della regione Abruzzo e sentiti i sindaci dei comuni interessati, alla localizzazione delle aree destinate alla realizzazione degli edifici di cui al comma 1, anche in deroga alle vigenti previsioni urbanistiche. Non si applicano gli articoli 7 ed 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241. Il provvedimento di localizzazione comporta dichiarazione di pubblica utilita’, indifferibilita’ ed urgenza delle opere di cui al comma 1 e costituisce decreto di occupazione d’urgenza delle aree individuate.

5. L’approvazione delle localizzazioni di cui al comma 4, se derogatoria dei vigenti strumenti urbanistici, costituisce variante degli stessi e produce l’effetto della imposizione del vincolo preordinato alla espropriazione. In deroga alla normativa vigente ed in sostituzione delle notificazioni ai proprietari ed ogni altro avente diritto o interessato da essa previste, il Commissario delegato da’ notizia della avvenuta localizzazione e conseguente variante mediante pubblicazione del provvedimento all’albo del comune e su due giornali, di cui uno a diffusione nazionale ed uno a diffusione regionale. L’efficacia del provvedimento di localizzazione decorre dal momento della pubblicazione all’albo comunale. Non si applica l’articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327.

6. Per le occupazioni d’urgenza e per le eventuali espropriazioni delle aree per l’attuazione del piano di cui al comma 3, il Commissario delegato provvede, prescindendo da ogni altro adempimento, alla redazione dello stato di consistenza e del verbale di immissione in possesso dei suoli. Il verbale di immissione in possesso costituisce provvedimento di provvisoria occupazione a favore del Commissario delegato o di espropriazione, se espressamente indicato, a favore della Regione o di altro ente pubblico, anche locale, specificatamente indicato nel verbale stesso. L’indennita’ di provvisoria occupazione o di espropriazione e’ determinata dal Commissario delegato entro sei mesi dalla data di immissione in possesso.

il piano c.a.s.e.

Posted in ambiente, architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , a 17:45 di stefanomichelato

il Piano C.A.S.E. – Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili
è stato approvato il 23 aprile dal Consiglio dei Ministri
non è uno scherzo!
c’è il file pdf allegato.
qualità architettonica, norma tecnica, rispetto dell’ambiente: tutto in uno e subito.
altro che studi, dibattiti, concorsi di architettura, piani o progetti urbanistici, ecc ecc
la protezione civile è il nostro futuro?

….La scelta dei progettisti (società di progettazione o uffici tecnici di imprese) che progetteranno i villaggi temporanei, potrà essere fatta sulla base di criteri di carattere fiduciario….dal sito www.edilportale.com….. al riguardo del piano c.a.s.e. in occasione del terremoto…….idee per una nuova urbanistica ed una nuova architettura……..ed un nuovo modo di scegliere progettisti…ovviamente in nome dell’emergenza…ma si noti che parliamo di ricoveri temporanei che si tramutano in abitazioni permanenti per giovani e studenti….speriamo sia solo una brutta rima e non la trovata per scalzare definitivamente la progettazione dalle opere pubbliche oltre che da quelle private……. altro che concorsi!!!

15/04/2009

Posted in news tagged , , , , a 08:47 di stefanomichelato

Siamo proprio un Paese interessante!
Enrico Milone ha fatto un elenco che parla da solo. E Francesco Orofino dice cose condivisibili in toto.
Aggiungo poche righe perché credo la nostra forza sia nel ribadire tutti ovunque che la nostra professione debba essere rispettata dal legislatore, dagli altri operatori del processo, dai committenti e anche da noi stessi. Noi dobbiamo pretendere che il nostro lavoro sia considerato dalla comunità per quello che è: semplicemente fondamentale.
Ma questo potrà avvenire solo quando saranno rese impossibili le storture di un “mercato” folle. Si dovrà eliminare il massimo ribasso nei lavori, nelle progettazioni, nelle direzioni lavori come criterio di scelta. Si dovrà ripristinare il ruolo autonomo del professionista, separato dalla impresa. Ma si dovrà anche evitare alcune follie dell’ultima ora. Oggi, 14 aprile 2009, dopo il terremoto in questa italia (minuscola), leggo sui giornali che si conferma nel Piano Casa la semplificazione burocratica delle opere di manutenzione straordinaria. Edilizia libera da fare con una letterina del proprietario: tanti saluti e baci. Ovviamente se non ci sono modifiche nelle strutture, ovviamente!
Leggo: per le ristrutturazioni che adegueranno le strutture, ci sarà il premio di cubatura. Miei cari colleghi, rispettare la legge è così “curioso” che merita un premio!!! E gli altri costruiscano senza premio !?! …E tutti giù per terra!
Leggo sempre su “La repubblica” di oggi che la tutela del paesaggio ed il patrimonio artistico continua ad essere un ostacolo alla libera iniziativa: cancellata! Basta vincoli! Blocchiamo questo covo di architetti (ed altri “dottori”) che osano metter bocca sui nostri giocattoli. Noi costruiamo, e ben sappiamo da soli (o male accompagnati) come si rispetta il nostro paesaggio! …E tutti giù per terra! Bene così, facciamoci sentire. Prima del prossimo terremoto (fisico o legislativo che sia).
Perché o aiutiamo noi stessi e il nostro Paese a cambiare mentalità o ne usciremo sepolti.

12/04/2009

terremoto abruzzo – aggiornamenti

Posted in news tagged , , , , , , , a 19:47 di stefanomichelato

mercoledi passato sono stato a L’Aquila
è stata un’esperienza condivisa con l’arch. Zaffina e l’arch. Ridolfi, consigliere dell’ordine di roma, in rappresentanza dell’ordine

siamo andati nella colonna della protezione civile del comune di roma
abbiamo accompagnato il convoglio con il container messo a disposizione dal comune di roma per i tecnici che opereranno nei prossimi giorni

andando al link seguente troverete gli aggiornamenti sul nostro contributo

http://ordine.architettiroma.it/notizie/11198.aspx

siete tutti invitati a partecipare alla
Tavola rotonda Rischio sismico e patrimonio culturale
casa della architettura
il 16 aprile 2009 ore 16
piazza manfredo fanti 47 roma

con la preghiera della massima diffusione

sarà anche una giornata di aggiornamento e di coordinamento dei lavori futuri del gruppo di protezione civile dell’ordine degli architetti attivo in questi giorni

Per le adesioni come volontari contattare l’architetto Pasquale Zaffina (ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA) all’indirizzo
email: p.zaffina@archiworld.it

10/04/2009

terremoto abruzzo

Posted in news tagged , , , , , , , , , a 16:49 di stefanomichelato

atepro è vicina alla popolazione e ai colleghi abruzzesi.

atepro esprime il suo dolore ed offre, nel suo piccolo, il proprio aiuto nell’ambito delle attività promosse dall’Ordine degli architetti di Roma, dall’Ordine degli Ingegneri di Roma e del Comune di Roma Dipartimento della Protezione Civile.

Invita tutti i tecnici, romani e non, a contattare l’associazione per maggiori chiarimenti o direttamente:
http://ordine.architettiroma.it/notizie/11184.aspx
Il Gruppo Volontari della Protezione Civile dell’Ordine degli Architetti di Roma si è messo a disposizione delle Autorità locali e dell’Ordine degli Architetti de l’Aquila per le esigenze dettate dall’emergenza terremoto.
architetto Pasquale Zaffina dell’Ordine degli architetti di ROma
email: archzaffina@tin.it