09/12/2011

Ordine degli Architetti di Roma:esonero della quota annuale per le neomamme!

Posted in architetti, news tagged , , , , a 12:43 di alegre68

L’Ordine degli Architetti, PPC di Roma e provincia con una lodevole iniziativa volta al sostegno della maternità ha deliberato di esonerare le neomamme iscritte dal pagamento della quota di iscrizione annuale all’Ordine per l’anno successivo al parto. Si parte con i nati nel 2011  le richieste vanno presentate entro  il 15/01/2012 presso la segreteria dell’Ordine.

Considerato che le quote di Iscrizione all’ Ordine degli Architetti di Roma non sono definibili basse – per  gli iscritti dal 4° al 50° anno € 209,00 annue- e che la crisi economica ha travolto un settore come quello della progettazione che già da anni era agonizzante ci si augura che sia possibile affiancare a questa iniziativa  altre di sostegno agli  iscritti in difficoltà.

Avviso alle iscritte all’Ordine degli Architetti di Roma

24/11/2011

Deontologia? l’Ordine degli architetti risponde a ilfattoquotidiano

Posted in news tagged , , , , , , , , a 17:14 di stefanomichelato

Il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma Amedeo Schiattarella risponde.
Come spesso accade, prende iniziative volte a chiarire le funzioni e l’attività dell’Ordine di Roma.
Bene!
La risposta rende onore ad una attività che viene svolta tra mille difficoltà.
Rimane ferma, da parte nostra, la volontà di accompagnare l’Ordine nel percorso di modernizzazione del proprio ruolo e nel miglioramento delle proprie funzioni.
E’ infatti innegabile (e non negato, ma anzi rivendicato dal Presidente) che gli Ordini Professionali debbano essere riformati.
Nel frattempo, ci permettiamo di suggerire che siano prese tutte le possibili iniziative a tutela dell’immagine (che poi è anche sostanza) degli iscritti, della categoria e dei suoi principali rappresentanti: gli Ordini stessi.
Se, infatti, il problema è stato posto ed ha trovato eco, al di là di posizioni personali magari esecrabili, è necessario ripensare, se non altro, alle modalità di comunicazione dell’attività svolta dalla commisione deontologica. Pubblicizzare anche la mancata risposta delle altre istituzioni alle sollecitazioni e richieste dell’Ordine, renderebbe più evidente la qualità del lavoro svolto.

riferimenti:

deontologia dove sei?

 

20/11/2011

deontologia dove sei?

Posted in news tagged , , , , , , a 00:34 di stefanomichelato

pubblichiamo un articolo che dovrebbe far discutere
da il fattoquotidiano
L’ordine salva l’architetto della Cricca
Gli iscritti in rivolta: “Addio deontologia”

direi che l’Ordine dovrebbe prendere una posizione e spiegarla in maniera convincente!

22/03/2010

EDILIZIA LIBERA TUTTI – NO DIA ? NO, GRAZIE !!

Posted in news tagged , , , , , , , , , , , , , , , a 12:07 di stefanomichelato

alla fine pare che il governo ce la abbia fatta!
ha modificato l’articolo 6 del DPR 380 del 2001 nel quale si definisce “L’attività edilizia libera”
vedi il testo del DDL Brunetta interamente recepito, pare da fonti giornalistiche, all’art. 7 (PDF – 6MB – fonte: sole24ore.com)
Nonostante gli ordini professionali di architetti e ingegneri e le associazioni, compresa la nostra, avessero protestato e richiesto incontri e ripensamenti sul testo, motivando e argomentando, il governo è andato per la sua strada.
adesso molte manutenzioni straordinarie sono libere da DIA
male, molto male!!!

la posizione dell’ordine degli architetti di roma è chiara: Amedeo Schiattarella parla di irresponsabilità nel video di repubblicaTV

noi concordiamo con il Presidente degli Architetti romani

19/02/2010

Ordine degli Architetti di Roma: No al DDL 1865

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , a 11:14 di alegre68

Per l’Ordine degli Architetti di Roma il DDL 1865 “…non rappresenta una prospettiva accettabile per far chiarezza sul ruolo delle diverse figure dei professionisti tecnici…” lo afferma il presidente Amedeo Schiattarella, in una lettera inviata al Senato, al CNAPPC, CNI, CNG, CNPI ed ai Presidenti degli Ordini provinciali. attraverso il suo presidente l’ordine si dichiara “…disponibile a porre in atto ogni utile iniziativa di dialogo con tutti gli altri Ordini interessati ma chiede con fermezza che venga ritirato il disegno di legge presentato e chiede che, in attesa di un serio riordino complessivo del settore, si operi ad ogni livello per un rigoroso rispetto dell’attuale quadro normativo sulle competenze, confermato e chiarito ANCHE dalle recenti sentenze della Corte Suprema di Cassazione…”.

Fonte: Ordine degli Architetti di Roma