25/02/2014

Tekneko: speciale Rigenerazione Urbana

Posted in news, roma, USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA' tagged , , , , , , , a 19:04 di alegre68

La rivista Tekneko dedica uno speciale al convegno organizzato da Atepro “Uscire dalla crisi. Entrare in città”. ecco i link agli articoli:

Uscire dalla crisi. Entrare in città – La sfida di Roma e il ruolo dell’Eur
La prima puntata dello speciale sulla rigenerazione urbana a Roma di Tekneco è dedicata al ruolo dell’Eur nel catalizzare il processo di sviluppo della Capitale,all’interno una video intervista a Gianluca Lopresti, AD di Eur Spa realizzata in occasione del convegno.

http://www.youtube.com/watch?v=lQ4qQX9oPcw

Iniziative – Ater e Isveur per la rigenerazione urbana della Capitale

12/12/2013

USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA’ Convegno del 18 dicembre – inviti-

Posted in architettura e urbanistica della recessione, news, roma, urbanistica, USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA' tagged , , , , , , , , , , , , a 00:02 di alegre68

PERIFERIE E CENTRALITA’ LA RIGENERAZIONE URBANA COME STRUMENTO DI ATTUAZIONE DEL PIANO NEL NUOVO PANORAMA ECONOMICO E SOCIALE

https://www.facebook.com/events/166276376915919/

Scarica l’invito al Convegno
Invito

Invito_retro

06/12/2013

USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA’ Convegno del 18 dicembre

Posted in associazione, news, roma, urbanistica, USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA' tagged , , , , , , , , , , , , a 13:08 di alegre68

PERIFERIE E CENTRALITA’ LA RIGENERAZIONE URBANA COME STRUMENTO DI ATTUAZIONE DEL PIANO NEL NUOVO PANORAMA ECONOMICO E SOCIALE

https://www.facebook.com/events/166276376915919/

locandina convegno Uscire dalla crisi / Entrare in città

 
ecco la locandina aggiornata del Convegno con i relatori:
Fabio REFRIGERI – Assessore Infrastrutture, Politiche abitative, Ambiente della Regione Lazio
Giovanni CAUDO – Assessore alla Trasformazione urbana di Roma Capitale
Paolo MASINI – Assessore ai Lavori pubblici e alle Periferie di Roma Capitale
Gianluca LO PRESTI – Amministratore Delegato di EUR spa
Daniel MODIGLIANI – Commissario Straordinario dell’ATER del Comune di Roma
Andrea SANTORO – Presidente del Municipio IX di Roma Capitale
Livio SACCHI – Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di roma

30/11/2013

USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA’

Posted in architettura e urbanistica della recessione, associazione, news, roma, urbanistica, USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA' tagged , , , , , , , , , , a 19:39 di stefanomichelato

PERIFERIE E CENTRALITA’
LA RIGENERAZIONE URBANA COME STRUMENTO DI ATTUAZIONE DEL PIANO NEL NUOVO PANORAMA ECONOMICO E SOCIALE

segui l’evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/166276376915919/

Il Municipio IX, in collaborazione con ATEPRO (Associazione Tecnici e Professionisti Romani), propone un incontro per ragionare sul tema della rigenerazione urbana come modalità operativa per il superamento della crisi in atto nella città ed in particolare nel proprio territorio.

Il convegno è un promosso all’interno di un percorso verso il Piano Strategico del Municipio IX.

La spinta ad affrontare il tema nei termini che si propongono è data da diversi fattori.

  • Il primo fattore è la diffusa necessità di riqualificazione urbana che viene dai territori periferici.
  • Il secondo è la forte e drammatica richiesta di residenze a carattere sociale, dato dalla difficoltà di poter accedere alle abitazioni presenti sul libero mercato.
  • Il terzo è la necessità di affrontare la riqualificazione della zona storica e “centrale” dell’EUR, luogo propulsore di livello metropolitano.

Si ritiene necessario che queste esigenze trovino risposte interne ad un quadro condiviso di operazioni che coinvolgano tutti i soggetti presenti sul territorio, a cominciare dai cittadini fino ad arrivare ai decisori politici, passando per gli imprenditori e gli attori economici del territorio stesso.

11/10/2013

Risultati elezioni Consiglio dell’Ordine Architetti di Roma

Posted in architetti, associazione, news, ordine tagged , , , , , a 12:28 di alegre68

Si sono concluse le operazioni di spoglio delle schede di voto per le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia

Sono risultati eletti al Consiglio dell’Ordine di Roma  11 candidati della lista Next e 4 della lista Diritto all’Architettura:

architetto ARTURO LIVIO SACCHI

voti 1458

architetto ANDREA BRUSCHI

voti 1340

architetto PATRIZIA COLLETTA

voti 1331

architetto ALFONSO GIANCOTTI

voti 1328

architetto ELIANA CANGELLI

voti 1325

architetto ALESSANDRO RIDOLFI

voti 1321

architetto PAOLA RICCIARDI

voti 1313

architetto iunior LUISA MUTTI

voti 1312

architetto VIRGINIA ROSSINI

voti 1291

architetto GIOVANNI ASCARELLI

voti 1281

architetto ORAZIO CAMPO

voti 1275

architetto FABRIZIO PISTOLESI

voti 1274

architetto ALDO OLIVO

voti 1272

architetto DANIELA PROIETTI

voti 1271

architetto GIORGIO MARIA TAMBURINI

voti 1270

Per la nostra Associazione che ha appoggiato in questa campagna la lista NEXT rappresenta un ottimo risultato.

Vogliamo ringraziare tutti i colleghi che sono andati a votare (circa 4000) e soprattutto quelli che ci hanno seguito in questo percorso.

Siamo certi che  questa nuova consigliatura  lavorerà  con l’impegno, la  trasparenza e la coerenza di cui l’Ordine di Roma  ha bisogno.

Da parte nostra continuerà l’impegno   per un settore, quello delle Professioni Tecniche, che ha bisogno di profonde trasformazioni, coinvolgendo il nuovo consiglio  ed il  suo presidente con progetti e proposte concreti, perché l’Ordine degli Architetti possa diventare un’istituzione a sostegno di tutti gli iscritti.

Buon lavoro a tutti!

17/05/2013

Domani a Roma la notte dei musei

Posted in news, roma tagged , , , , a 11:08 di alegre68

A Roma sabato 18 maggio l’evento “La Notte dei Musei”, l’iniziativa che consente di visitare gratuitamente musei e spazi culturali aperti al pubblico in orario serale , dalle 20 alle 2, con eventi di arte, musica, danza, teatro, cinema, letteratura e visite guidate.
Gli spazi espositivi e  culturali aperti la notte di sabato saranno circa 100 tra musei civici, musei statali, spazi privati, biblioteche comunali, accademie e  istituzioni culturali straniere, istituti di cultura, siti archeologici della città.

Ecco  programma completo della manifestazione

22/04/2013

ATEPRO – CONVEGNO “UNA NUOVA URBANISTICA PER ROMA”-

Posted in associazione, news, roma, urbanistica tagged , , , , , a 11:03 di alegre68

ATEPRO parteciperà al Convegno “Una nuova Urbanistica per Roma” presentando una Ipotesi di Rigenerazione Urbana del Quartiere Laurentino.

Il convegno, organizzato dalle associazioni Idee in Corsa e Territorio Roma si terrà Martedi 23 Aprile ore 17.30 presso la Residenza di Ripetta – via di Ripetta, 231.

Info su: Una nuova Urbanistica per Roma

20/03/2013

Comune di Roma,calcolo degli oneri concessori, Adeguamento delle tabelle

Posted in architetti, geometri, ingegneri, roma tagged , , , , , a 13:03 di alegre68

Pubblichiamo il link alla delibera comunale 31/2012 che ha aggiornato le tabelle da utilizzare per il calcolo degli oneri concessori, calcolo che per i professionisti romani, risulta essere spesso faticoso data soprattutto la mancanza di fogli di calcolo o schemi ufficiali di appoggio alla normativa che già vengono forniti da altri comuni.
Aggiornamento del contributo per il permesso di costruire, relativamente aglioneri di urbanizzazione di cui all’art. 16 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e della quota del corrispettivo di urbanizzazione dovuto per cessioni o concessioni di aree nel P.E.E.P. Adeguamento del contributo per il permesso di costruire, relativamente all’onere di urbanizzazione, con l’entrata in vigore del Nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Roma.

09/03/2013

Architettura e Urbanistica a roma – rinnovare la normativa e le procedure

Posted in news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 22:11 di stefanomichelato

Nel Lazio servono una nuova legge urbanistica e una legge per l’architettura, per la qualità della progettazione e della gestione dei processi edilizi, per la difesa e lo sviluppo sostenibile dell’ambiente.

Una legge per l’architettura significa lo snellimento delle procedure a carico dei professionisti, uno sgravio dei costi per i cittadini, un accorciamento dei tempi per la realizzazione di processi edilizi ed urbanistici utili alla comunità e sopratutto una maggiore attenzione alla qualità del territorio e dell’ambiente in cui viviamo.

A Roma serve una nuova urbanistica e una nuova attenzione per l’architettura storica, moderna e contemporanea. Valorizzazione e sviluppo della città vanno di pari passo.

Noi crediamo nella necessità di affiancare al riordino della normativa regionale sull’urbanistica una legge che promuova la qualità architettonica degli edifici e degli interventi edilizi, in ambito urbano o meno. il tutto attraverso lo snellimento delle procedure per consentire il rilancio del ruolo dei Professionisti del comparto.

I professionisti del comparto come architetti, ingegneri, geometri, agronomi, urbanisti, restauratori, storici possono , anzi devono poter contribuire al rilancio di questa nostra città nell’ambito metropolitano e regionale.

Si devono raccogliere le idee e le proposte dal mondo delle professioni per lo studio di un articolato che possa rendere realtà le speranze di migliaia di professionisti incastrati in una recessione violenta, accompagnata da una burocrazia svilente e un quadro normativo punitivo.

05/03/2013

ASSEMBLEA ORDINE ARCHITETTI ROMA – LE PROPOSTE DI ATEPRO

Posted in architetti, news tagged , , , , a 17:59 di stefanomichelato

STEFANO MICHELATO, IN RAPPRESENTANZA DEGLI ARCHITETTI DI ATEPRO, E’ INTERVENUTO NELLA ASSEMBLEA DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA.

DI SEGUITO IL TESTO DELL’INTERVENTO DECISO IN OCCASIONE DELL’INCONTRO DEL 01/03/2013 :

Pochi punti per introdurre e spiegare le modifiche al bilancio che vorremmo.

ne parliamo in questa sede in quanto questa Assemblea è l’unica occasione per dire

  • che cosa pensiamo sull’attività dell’ordine
  • quali sono le nostre proposte

inizio dal ruolo dell’architetto

l’architetto può essere un artista, libero pensatore, progettista

o

un professionista, progettista, certificatore e asseveratore

può avere obblighi

solo verso se stesso e il proprio committente

o

(anche) verso la società

ovviamente la figura dell’architetto attuale e’ quella  a valenza pubblica:

  • ci viene richiesto di certificare tutto, persino l’identità del cliente
  • di sostituirci all’amministrazione incapace, in tutto e per tutto

A fronte di questa situazione non è possibile sostenere che il soggetto collettivo che raggruppa tutti i professionisti sia una associazione di liberi pensatori dal taglio culturale o sindacale.

L’ordine degli architetti deve essere un soggetto istituzionale di tutela del ruolo dell’architetto coerentemente con quanto ci viene richiesto.

se Ci si chiede di sostituirci allo Stato, ci  si dia uno strumento di gestione delle problematiche collegate a questa impostazione. Non tutela dei singoli, Non aggiornamento dei singoli, ma Tutela della categoria e soprattutto della società nella quale siamo chiamati ad operare.

Quindi, semplificazione delle funzioni dell’ordine e rafforzamento di quelle necessarie.

Revisione della “struttura societaria”:

  • non sono necessarie società dell’ordine tipo acquario romano, la casa dell’architettura,  ecc
  • non è necessaria la fondazione

in alternativa devono essere sottoposte alla Assemblea (non al Consiglio),  attraverso ampia e continuativa pubblicità delle attività e degli atti amministrativi e gestionali

  • appare ridondante l’organigramma il numero di impiegati (e le loro funzioni)
  • appaiono eccessivi i gettoni di presenza  anche in relazione alle determinazioni pubblicizzate
  • appaiono eccessive le attività al contorno  peraltro spesso a pagamento

L’ordine deve essere soggetto snello che cura con attenzione e forza l’applicazione delle norme deontologiche e disciplinari in ossequio alla Costituzione dello Stato

deve essere l’unico soggetto che tiene l’albo nelle sue articolazioni: ctu collaudatori, sicurezza, Prevenzione incendi, certificatori energetici, acustici, ecc.

è soggetto titolare della azione istituzionale di confronto con le altre istituzioni e supporto alle Amministrazioni

in questo senso:

  • deve essere promotore di atti legislativi e amministrativi
  • deve sostenere la reale semplificazione dell’attività degli architetti come “burocrati sostituti”

e con queste attività sostenere il reale e diffuso ritorno all’architettura nelle nostre città.

Non è e non deve essere il soggetto titolare della formazione, soprattutto quella a pagamento. Ne direttamente, ne attraverso la fondazione.

deve essere semmai il soggetto che , nell’interesse generale, certifica e controlla qualitativamente i soggetti abilitati all’aggiornamento professionale e alla formazione.

NellE prerogative dell’Ordine ci deve essere la tutela della professione, e conseguentemente dei professionisti, ma soprattutto ci deve essere il contributo alla tutela del paesaggio naturale e antropizzato, quale oggetto del fare architettura.

Quindi:

  • promozione della legge sulla architettura,
  • revisione della normativa sulla urbanistica,
  • semplificazione amministrativa e informatizzazione delle procedure semplificate
  • revisione delle Professioni tecniche con ruoli definiti per i vari professionisti coinvolti nel processo edilizio, condivisi
  • introduzione di nuove tariffe di riferimento per opere pubbliche e private, e ai fini della gestione dei contenziosi: tariffe semplici e realistiche che tutelino la collettività dall’abuso dei ribassi.

l’insieme di queste norme sono la reale difesa della qualità architettonica

Il bilancio deve rispecchiare quanto detto:

  • una voce per convocazioni di assemblee per comunicazioni e approvazione delle attività del consiglio (non si può fare solo assemblea di bilancio)
  • minori costi per l’iscrizione differenziati per categorie
  • minori costi di funzionamento
  • maggiori costi per il controllo dell’attività degli iscritti rispetto alle norme deontologiche e disciplinari
  • minori costi per le attività culturali introducendo le attività a costo zero (autofinanaziate o sponsorizzate)
  • maggiori spese per attività istituzionali
  • minori spese per la gestione della attività pubblicistiche (giornale)
  • minori spese per la gestione dei supporti informatici

QUINDI IL NOSTRO VOTO È NON CONTRARIO SOLO IN OSSEQUIO AD UNA SITUAZIONE DI PASSAGGIO DETERMINATA:

  • DALLE DIMISSIONI DELL’EX PRESIDENTE SCHIATTARELLA  
  • DALLE IMMINENTI ELEZIONI DEL CONSIGLIO

 

ED E’ SUBORDINATO AD UN IMPEGNO A MODIFICHE ED EVENTUALI  ASSESTAMENTI CHE DIMOSTRINO LA VOLONTÀ DI PROCEDERE NELLA LINEA DA NOI AUSPICATA.

Pagina successiva