16/10/2013

Architetti: Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Posted in ..CORSI.., architetti, news, ordine tagged , , , , , a 09:44 di alegre68

Aggiornamento professionale e  formazione saranno obbligatori per gli architetti dal 1 gennaio 2014 .

Il Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 17 del 16 settembre 2013.

L’aggiornamento sarà obbligatorio per tutti iscritti all’Albo professionale, con  alcune eccezioni indicate nelle Linee guida.

Dovranno essere acquisiti 90 crediti formativi (CFP) nell’arco di un triennio. Per il primo triennio sperimentale (2014-2016) i crediti da acquisire saranno 60.

Il Testo prevede l’acquisizione dei crediti attraverso:

“a) la partecipazione ai corsi di formazione, anche tramite formazione a distanza on-line;
 b) la partecipazione a master, seminari, convegni, giornate di studio, tavole rotonde, conferenze, workshop, attività di aggiornamento e corsi abilitanti;
 c) altre attività ed eventi specificatamente individuati autonomamente dal CNAPPC o in collaborazione con gli Ordini territoriali.”

 

08/04/2013

Società tra professionisti: pubblicato il Regolamento

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, ordine tagged , , , , , , , , a 10:39 di alegre68

Sulla Gazzetta ufficiale n. 81 del 6 aprile scorso è stato pubblicato il decreto del Ministero della Giustizia 8 febbraio 2013, n. 34 (“Regolamento in materia di società per l’esercizio di attività professionali regolamentate nel sistema ordinistico, ai sensi dell’articolo 10, comma 10, della legge 12 novembre 2011, n. 183”) che regola il funzionamento delle Società tra professionisti.

Con il nuovo regolamento i professionisti potranno aggregarsi in enti riconosciuti legalmente

Il Regolamento individua due tipologie societarie:

  • le “società tra professionisti”  che esercitano una o più attività professionali  per le quali sia prevista l’iscrizione in  albi o elenchi regolamentati nel sistema ordinistico;
  • le “società multidisciplinarisocietà tra professionisti che esercitino più attività professionali.

tra i punti toccati dal testo

  • requisiti che devono possedere i soci
  • obblighi verso il cliente
  • divieto di partecipazione a più società tra professionisti
  • modalità di iscrizione all’Albo professionale
  • responsabilità disciplinari della società

Entrata in vigore del provvedimento: 21/04/2013

per approfondimenti:

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2013-04-08/zone-ombra-studi-societa-063928.shtml?uuid=Ab3Wa8kH&fromSearch

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/04/societa-tra-professionisti-al-debutto-ma-la-prestazione-resta-personale.html

 

02/01/2013

Architetti: parcelle e contratti

Posted in architetti, news tagged , , , , , , , , , , a 14:29 di alegre68

L’Ufficio di Presidenza della Conferenza degli Ordini degli Architetti PPC e la Delegazione Consultiva a Base Regionale hanno elaborato, a scopo indicativo alcuni esempi di contratti professionali per servizi di architettura e di urbanistica per committenza privata.

Sul sito dell’ordine degli architetti di lecco trovate la circolare CNAPP

Gli esempi di contratto forniti  riguardano:

  • la progettazione architettonica per committenza privata;
  • un contratto “semplificato” per la progettazione architettonica integrata per committenza privata;
  • e la progettazione di piani urbanistici attuativi.

Altri esempi di contratto tipo si trovano anche sul sito dell’Ordine degli architetti di Firenze e di altri Ordini provinciali.

Il Decreto del Ministero della Giustizia n. 140 del 20 luglio 2012 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 195 del 22 agosto 2012 prevede nuove modalità per la liquidazione dei compensi professionali che sostituiscono le vecchie tariffe professionali.

Per le professioni dell’area tecnica il compenso, ottenuto dalla formula CP=V×G×Q×P, è determinato in base a più parametri (costo economico dell’opera (V), complessità delle prestazioni (G),  loro specificità (Q) e parametro (P) dipendente dal costo economico delle singole categorie in cui è possibile scomporre la prestazione).

Il nuovo metodo di calcolo stabilisce un valore indicativo dell’onorario di poco diverso dal sistema delle vecchie tariffe.

Da notare che il Consiglio Nazionale forense, nella riunione del 5 settembre 2012, ha deciso di impugnare il regolamento. Successivamente, nell’incontro del 20 novembre 2012 tra Ministero e OUA, è stata valutata un’ipotesi di revisione.

 

27/02/2012

Prevenzione del rischio sismico, la Regione Lazio approva il regolamento.

Posted in news tagged , , , , , , , , a 18:00 di alegre68

Con la delibera n° 10/2012 del 13.01.2012 è stato approvato dalla Regione Lazio il regolamento regionale concernente “Snellimento delle procedure per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico”.

Il regolamento stabilisce i criteri e le modalità di presentazione dei progetti di costruzioni in zona sismica, per la denuncia dell’inizio dei lavori, per l’autorizzazione da parte della competente struttura tecnica regionale, e per l’adeguamento delle costruzioni esistenti alla nuova classificazione sismica e per l’espletamento dei controlli.

Attraverso il sistema Sitas sarà possibile la gestione telematica delle richieste, anche in questo caso come per la DIA on line del Comune di Roma, i professionisti dovranno presentare la documentazione firmata digitalmente attraverso posta elettronica certificata

Tra gli interventi che non sono soggetti ad autorizzazione sismica opere temporanee, interventi limitati sui tramezzi o sulle tamponature, che non alterino struttura e carichi, rifacimento dei pavimenti, piccole costruzioni con superfici massime di 10 metri quadri e altezze fino a 3 metri.

14/12/2010

Pubblicato il Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , a 17:06 di alegre68

Sulla G U 288 del 10 dicembre 2010 è stato pubblicato il DPR 207 del 5 ottobre 2010 Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici (Dlgs 163/2006).

Il nuovo Regolamento sugli appalti pubblici entrerà in vigore il 9 giugno 2011 sostituendo sia il precedente Regolamento, D.P.R. n. 554/1999, sia il D.P.R. n. 34/2000, relativo alla qualificazione delle imprese.