02/08/2011

Presentato un disegno di legge per abolire gli Ordini Professionali

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , , , , a 11:11 di alegre68

Un disegno di legge costituzionale che propone l’abolizione dell’esame di Stato per l’abilitazione professionale è stato presentato al Senato il 28 luglio scorso dal senatore Lauro (PdL)

Il disegno di legge S. 2852  prevede la soppressione  dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio professionale (modifica dell’art. 33 della Costituzione: “È prescritto un esame di Stato per l’ammissione ai vari ordini e gradi di scuole o per la conclusione di essi e per l’abilitazione all’esercizio professionale”.)

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori attraverso un comunicato stampa respingenel modo più fermo il metodo e il merito con cui un esponente della maggioranza parlamentare – il senatore Raffaele Lauro – crede di poter affrontare il tema della riforma delle professioni: mai nessuno aveva anche solo osato pensare di abolire l’articolo 33 della Costituzione cancellando con un sol tratto di penna Ordini professionali ed Esame di Stato per l’abilitazione professionale”. (leggi il comunicato)

fonti:

Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

Senato Italiano

 

 

Annunci

28/01/2011

Geologi pubblicato il documento” Relazione geologica – Linee guida e metodologie di lavoro”

Posted in ambiente, news tagged , , , , , , , a 20:09 di alegre68

Il Consiglio Nazionale dei Geologi ha approvato con deliberazione n° 209/2010 il documento ” RELAZIONE GEOLOGICA – LINEE GUIDA E METODOLOGIE DI LAVORO”.

Il documento scaricabile dal sito del Consiglio è suddiviso in due parti, la seconda è redatta per schede, quindi può essere ampliata e migliorata  con l’inserimento di nuove schede.

10/03/2010

Piano casa lazio: architetti e amministrazioni ne discutono insieme

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , a 16:56 di alegre68

L’Ordine degli Architetti della provincia di Roma, la Regione Lazio e il Comune di Roma discutono sulla Legge regionale n.21/’09 “Piano Casa”. Tutti gli iscritti all’Ordine sono invitati a partecipare al convegno mercoledì 17 marzo 2010 ore 15.30 presso Casa dell’Architettura Piazza Manfredo Fanti, 47 – Roma. Sono stati invitati a partecipare: Ordine degli Ingegneri, Ordine dei dottori Agronomi e Forestali, Ordine dei Geologi, Collegio dei Geometri, Collegio dei Periti.
Introdurrà l’arch. Amedeo SCHIATTARELLA Presidente dell’Ordine Architetti di Roma, coordina
l’arch. Fabrizio PISTOLESI – Segretario dell’Ordine Architetti di Roma sono previsti gli interventi dell’arch. Daniele IACOVONE – Dip. Terr. e Urbanistica Regione Lazio, l’ing. Antonello FATELLO – Direttore della II U.O. del Comune di Roma, l’arch. Orazio CAMPO – Pianificazione Urbanistica Generale Comune di Roma.

fonte:Ordine degli Architetti di Roma

19/02/2010

Consiglio Nazionale degli Architetti:No al DDL 1865

Posted in ambiente, architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , a 11:44 di alegre68

Massimo Gallione, presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), ha dichiarato la posizione del Consiglio tramite un comunicato stampa: “….Siamo assolutamente contrari ……a ogni singolo provvedimento di modifica e di ampliamento delle competenze professionali realizzato al di fuori di qualsiasi tipo di concertazione e di tavolo tecnico che coinvolga le professioni interessate e che abbia l’obiettivo di analizzare in modo adeguato le competenze e le prerogative delle diverse categorie
professionali e le conseguenze di tali provvedimenti….”

fonte: Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC)

Ordine degli Architetti di Roma: No al DDL 1865

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , a 11:14 di alegre68

Per l’Ordine degli Architetti di Roma il DDL 1865 “…non rappresenta una prospettiva accettabile per far chiarezza sul ruolo delle diverse figure dei professionisti tecnici…” lo afferma il presidente Amedeo Schiattarella, in una lettera inviata al Senato, al CNAPPC, CNI, CNG, CNPI ed ai Presidenti degli Ordini provinciali. attraverso il suo presidente l’ordine si dichiara “…disponibile a porre in atto ogni utile iniziativa di dialogo con tutti gli altri Ordini interessati ma chiede con fermezza che venga ritirato il disegno di legge presentato e chiede che, in attesa di un serio riordino complessivo del settore, si operi ad ogni livello per un rigoroso rispetto dell’attuale quadro normativo sulle competenze, confermato e chiarito ANCHE dalle recenti sentenze della Corte Suprema di Cassazione…”.

Fonte: Ordine degli Architetti di Roma

18/02/2010

Ad ognuno il suo! No al DDL 1865

Posted in ambiente, architetti, associazione, beni culturali, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 01:29 di stefanomichelato

Sono giorni che ci pensiamo.
Non riusciamo a trovare un motivo per accettare questo osceno DDL 1865!
La Senatrice Vicari, evidentemente dimentica di essere architetto e quindi edotta della materia, ha presentato un disegno di legge che ha l’apparente obiettivo di favorire la categoria dei geometri.
Gli assegna improbabili compiti che né la preparazione scolastica né l’esperienza professionale potranno mai fargli assolvere con la necessaria competenza.
Redigere un piano di recupero, progettare un edificio di qualsiasi dimensione (purché sezionato strutturalmente in corpi da 5000 mc) cimentarsi nel recupero di un edificio di un tessuto storico sono tutte attività professionali ammesse da questo DDl.
Chiunque abbia un minimo di coscienza e di cognizione su quanto sia necessario sapere per affrontare queste attività progettuali può facilmente comprendere che esse debbano non essere consentite a, seppur valenti ed esperti, diplomati ma, semmai, al contrario, a professionisti laureati e, magari, specializzati.
Urbanisti, restauratori, architetti, paesaggisti, strutturisti, impiantisti, esperti di bioedilizia, di ecosostenibilità, di progettazione energetica hanno studiato inutilmente.
Per la senatrice Vicari è sufficiente un diploma.
Per noi no!
Noi sappiamo che la dignità e la forza della professione di geometra risiede altrove. Nella capacità di assolvere il proprio lavoro con la serietà e la competenza che il proprio percorso di studi gli fornisce.
Il nostro Paese ha la necessità che ogni professionista faccia al meglio il proprio lavoro.
Un urbanista, un architetto, un ingegnere non sapranno mai fare il lavoro del geometra, potranno arrabbattarsi. Così un geometra o un perito edile potranno far quadrare i conti di una progettazione urbanistica o edilizia, ma, a meno di qualche eccezione che qui non può interessare, non avranno le conoscenze scientifiche ed umanistiche sufficienti per affrontare la complessità delle problematiche insita nelle progettazioni suddette.
Il declino del nostro Paese, del nostro Territorio, del nostro Paesaggio passano dal mancato riconoscimento delle peculiarità e degli apporti che ogni singolo professionista può dare all’interno del complesso processo di trasformazione del territorio.
Tale povertà di intenti non può che costringerci a rigettare con forza questo DDL.
Invitiamo tutti a firmare la petizione contro questo disegno di legge che danneggia tutti, geometri compresi.
Invitiamo l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri di Roma a prendere posizione contro questa assurdità ed il Collegio dei Geometri a ripensare la propria posizione, anche a reale tutela della propria categoria.
Invitiamo inoltre i Senatori e gli Onorevoli tutti a considerare questo DDL l’occasione fornitagli dalla Senatrice Vicari per definire le competenze di tutti i professionisti coinvolti nel processo di trasformazione del territorio.

22/10/2009

Piano casa Regione Lazio: scadenze importanti

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 20:04 di alegre68

l’assessore regionale Montino ha detto che il Piano casa sarà operativo dal 4 dicembre 2009.
noi avevamo interpretato la procedura calcolando che l’entrata in vigore fosse il 20 novembre.
questa,data ballerina, è la scadenza che avrebbero i Comuni per approvare delle norme comunali ad integrazione della legge regionale.
ATTENZIONE
TUTTI COLORO I QUALI HANNO UNA RICHIESTA DI CONCESSIONE IN SANATORIA (CONDONO) NON DEFINITA, CIOE’ ANCORA IN ITINERE DEVONO SEGUIRE LA PROCEDURA INDICATA ALL’ARTICOLO 25

Entro 90 giorni devono presentare domanda specifica (non generica) al Comune per la definizione urgente della pratica di condono edilizio.
Superato tale termine, chi non avesse fatto specifica (e non generica) domanda perde la possibilità di usufruire di questa legge.
Nel dubbio, presenterei la domanda prima del 20 novembre.

29/08/2009

Piano casa Regione Lazio: on line il testo della Legge regionale 11 agosto 2009, n. 21

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 15:44 di stefanomichelato

finalmente riusciamo a pubblicare il testo approvato.
ecco il link alla pagina del sito del consigliere carapella con il testo in pdf.
in altrenativa il testo puo essere letto sul sito della Regione Lazio al seguente link

la legge è stata pubblicata il 21 agosto 2009 sul BURL.

pertanto si potranno presentare le DIA o i PdC dal 20 novembre 2009 al 19 novembre 2011…

come recita l’art. 6 comma 4 : La DIA e le domande di concessione del permesso di costruire di cui al comma 2 devono essere presentate a partire dalla scadenza del termine di novanta giorni di cui all’articolo 2, comma 3 ed entro il termine di ventiquattro mesi decorrente dalla medesima scadenza

sul sito dell’ordine degli architetti di roma si puo trovare una esauriente rassegna stampa e i link al testo

per il resto…la lettura attenta del dispositivo ci permetterà, nel mese di settembre, di commentare la norma.

29/07/2009

Piano casa Regione Lazio: on line il testo della proposta di legge

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , a 15:13 di alegre68

Dal sito del Consiglio Regionale della Regione Lazio ecco il testo della proposta di legge 507, il cosiddetto “piano casa”.
In questi giorni le commissioni Urbanistica e Casa del consiglio regionale del Lazio, stanno ascoltando le osservazioni avanzate dagli ordini professionali e dalle associazioni interessate (Ance Lazio Urcel, Legacoop Lazio, Confcooperative, Federlazio, Sunia, ecc.).
La posizione dell’Ordine degli Architetti di Roma è stata più volte manifestata attraverso articoli ed interventi del presidente Schiattarella.
Aspettiamo ora di vedere quale sarà il testo che verrà approvato dall’aula.

qui trovi il testo approvato

04/05/2009

IVA per cassa:pubblicato il decreto attuativo

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , a 17:35 di alegre68

E’ stato pubblicato sulla G.U. n.96 del 27/04/09 il decreto attuativo dell’art.7 della L.2/2009 di conversione del D.L.185/2008.
Il decreto rende operativa la possibilità per professionisti e piccole imprese di pagare l’IVA a seguito dell’avvenuto pagamento della fattura.
Potranno usufruire dell’agevolazione coloro che “nell’anno solare precedente hanno realizzato o, in caso di inizio attività, prevedano di realizzare un volume d’affari non superiore a duecentomila euro“, le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate da questi soggetti possono usufruire della esigibilità differita, comunque fino al momento dell’eventuale superamento della soglia (comma 4 art.1).
La fattura emessa dovrà indicare che si tratta di operazione con imposta ad esigibilità differita, ai sensi dell’art.7. L’imposta dovrà essere pagata trascorso un anno dalla fattura.
La norma si applica a “tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese in favore di cessionari o committenti che agiscono nell’esercizio di impresa, arte o professione” e quindi non è applicabile alle fatture emesse nei confronti di privati.
La norma può essere applicata alle operazioni effettuate (fatturate) a decorrere dal giorno successivo alla sua pubblicazione nella G.U., quindi dal 28/04/2009.

Pagina successiva