22/09/2012

Architettura e Urbanistica della recessione: l’intervento di Luca Sampò

Posted in architettura e urbanistica della recessione tagged , , , , , , , , a 12:39 di stefanomichelato

Slums, favelas, barrios, bidonvilles, villas miserias, baraccopoli sfuggono agli indicatori, ai sondaggi, alle ricerche di mercato. I termini stessi con cui viene definito questo tipo di insediamento variano fra città e culture. L’estensione e la velocità di crescita degli slums attraggono l’attenzione di governi, istituzioni e ricercatori, mentre si moltiplicano i progetti volti al miglioramento delle condizioni abitative, non solo da parte delle ONG, ma anche di singoli gruppi di progettisti i quali, abbandonata l’idea di praticare la professione seguendo il modello di sviluppo “occidentale”, decidono di dedicarsi all’altro 90%.
Come e perché intervenire negli slums? Quale modello di sviluppo possiamo indicare – vista l’attuale crisi di quello “occidentale” –, e cosa possiamo imparare, invece, dagli slums?
La progettazione per la società dei consumi di massa ci sta costruendo la possibilità di viaggiare in qualsiasi parte del mondo – per quel 10%, o meno, che può farlo – nel comfort rassicurante di aeroporti tutti uguali, di fronti urbani tutti uguali, di parchi archeologici e attrazioni turistiche tutte uguali, o quasi. Il “copia e incolla” consente alla progettazione di avanzare velocissima sull’autostrada della globalizzazione – e dell’informazione –, possiamo ora produrre progetti e libri ad una velocità che era fino a pochi anni fa impensabile. Ma a quale prezzo?

il tema è affrontato anche sull’ultimo numero di boundaries di cui Luca Sampo è il direttore.

19/03/2012

elenchi certificazione energetica

Posted in news tagged , , , , , , , , , , a 14:22 di stefanomichelato

ci risiamo!

alla faccia della semplificazione!!!

anche nel Lazio si formano gli elenchi dei professionisti abilitati a certificare energeticamente gl iedifici

da”la repubblica”:

http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/03/18/news/case_pi_ecologiche_e_risparmio_energentico_l_ok_della_regione_sulle_nuove_norme_per_l_edilizia-31781683/

ovviamente si fa un nuovo elenco al quale bisogna essere iscritti per lavorare
alla faccia della eliminazione degli sbarramenti alla professione
altro che ordini!
ovviamente nel rispetto della libera concorrenza – leggi: massimo ribasso del prezzo!!! e basta

27/01/2012

PIANO CASA LAZIO: pubblicata la CIRCOLARE ESPLICATIVA

Posted in news tagged , , , , , , , , , , , , , , , , a 22:54 di stefanomichelato

finalmente è stata pubblicata la circolare esplicativa della regione lazio sul piano casa!!
da leggere e commentare!!
ecco il link:PIANO CASA DELLA REGIONE LAZIO. PRIMI INDIRIZZI E DIRETTIVE PER LA PIENA ED UNIFORME
APPLICAZIONE DEGLI ARTICOLI 2, 3 E 6 DELLA L.R. LAZIO N. 21/2009, COME MODIFICATE,
INTEGRATE E SOSTITUITE DALLA L.R. LAZIO N. 10/2011.

ATEPRO ORGANIZZERA’ NEI PROSSIMI GIORNI UN INCONTRO PER LA “RILETTURA” DELLA LEGGE ALLA LUCE DI QUESTI INDIRIZZI.
sarà anche una prima occasione per rinnovare la tessera o iscriversi ad atepro!

26/01/2011

Agenzia delle Entrate: on line le guide per le agevolazioni fiscali per i lavori edili

Posted in fisco, news tagged , , , , , , a 12:24 di alegre68

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul sito le guide alle agevolazioni fiscali:

“LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO”

“RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI”

Coloro che fino al 31 dicembre 2011 sostengono spese per interventi finalizzati al risparmio energetico usufruiscono di una  agevolazione fiscale( detrazione d’imposta).

Il termine per fruire della detrazione del 36% delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio è stato prorogato fino al 31 dicembre 2012.
E’ stata prorogata anche la detrazione d’imposta sull’acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative. L’agevolazione è applicabile alle abitazioni facenti parte di edifici interamente ristrutturati dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2012 e acquistati entro il 30 giugno 2013.

18/02/2010

Ad ognuno il suo! No al DDL 1865

Posted in ambiente, architetti, associazione, beni culturali, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 01:29 di stefanomichelato

Sono giorni che ci pensiamo.
Non riusciamo a trovare un motivo per accettare questo osceno DDL 1865!
La Senatrice Vicari, evidentemente dimentica di essere architetto e quindi edotta della materia, ha presentato un disegno di legge che ha l’apparente obiettivo di favorire la categoria dei geometri.
Gli assegna improbabili compiti che né la preparazione scolastica né l’esperienza professionale potranno mai fargli assolvere con la necessaria competenza.
Redigere un piano di recupero, progettare un edificio di qualsiasi dimensione (purché sezionato strutturalmente in corpi da 5000 mc) cimentarsi nel recupero di un edificio di un tessuto storico sono tutte attività professionali ammesse da questo DDl.
Chiunque abbia un minimo di coscienza e di cognizione su quanto sia necessario sapere per affrontare queste attività progettuali può facilmente comprendere che esse debbano non essere consentite a, seppur valenti ed esperti, diplomati ma, semmai, al contrario, a professionisti laureati e, magari, specializzati.
Urbanisti, restauratori, architetti, paesaggisti, strutturisti, impiantisti, esperti di bioedilizia, di ecosostenibilità, di progettazione energetica hanno studiato inutilmente.
Per la senatrice Vicari è sufficiente un diploma.
Per noi no!
Noi sappiamo che la dignità e la forza della professione di geometra risiede altrove. Nella capacità di assolvere il proprio lavoro con la serietà e la competenza che il proprio percorso di studi gli fornisce.
Il nostro Paese ha la necessità che ogni professionista faccia al meglio il proprio lavoro.
Un urbanista, un architetto, un ingegnere non sapranno mai fare il lavoro del geometra, potranno arrabbattarsi. Così un geometra o un perito edile potranno far quadrare i conti di una progettazione urbanistica o edilizia, ma, a meno di qualche eccezione che qui non può interessare, non avranno le conoscenze scientifiche ed umanistiche sufficienti per affrontare la complessità delle problematiche insita nelle progettazioni suddette.
Il declino del nostro Paese, del nostro Territorio, del nostro Paesaggio passano dal mancato riconoscimento delle peculiarità e degli apporti che ogni singolo professionista può dare all’interno del complesso processo di trasformazione del territorio.
Tale povertà di intenti non può che costringerci a rigettare con forza questo DDL.
Invitiamo tutti a firmare la petizione contro questo disegno di legge che danneggia tutti, geometri compresi.
Invitiamo l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri di Roma a prendere posizione contro questa assurdità ed il Collegio dei Geometri a ripensare la propria posizione, anche a reale tutela della propria categoria.
Invitiamo inoltre i Senatori e gli Onorevoli tutti a considerare questo DDL l’occasione fornitagli dalla Senatrice Vicari per definire le competenze di tutti i professionisti coinvolti nel processo di trasformazione del territorio.

06/02/2010

Regione Lazio:pubblicata la guida “casa lazio”

Posted in architetti, news, roma tagged , , , , , , , a 15:31 di alegre68

La regione Lazio ha pubblicato la guida “casa lazio” per presentare il Piano Casa, le norme sulla bioedilizia, le novità sul risparmio energetico. Sabato 13 febbraio 2010 ore 16.30 presso la Casa dell’Architettura piazza Manfredo Fanti 47, Roma verrà presentata durante una conferenza organizzata dall’Associazione Culturale R.E.G.I.S. e dall’Assessorato alle Politiche della Casa della Regione Lazio, per “divulgare la conoscenza e l’utilizzo della bioedilizia e delle regole per il risparmio energetico”.

fonti:Ordine degli Architetti di Roma – Casa dell’Architettura
Regione Lazio

04/12/2009

Piano Casa Lazio: si parte

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, roma tagged , , , , , , , , , , , , , , , a 22:01 di stefanomichelato

da domani, in teoria, si possono presentare le DIA o i PdC per usufruire della Legge regionale

si deve sempre verificare che il comune nel quale si trova l’immobile abbia recepito la legge senza modifiche.
in caso ci siano modifiche, più restrittive, si deve verificare con gli uffici la situazione specifica.

22/10/2009

Piano casa Regione Lazio: scadenze importanti

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 20:04 di alegre68

l’assessore regionale Montino ha detto che il Piano casa sarà operativo dal 4 dicembre 2009.
noi avevamo interpretato la procedura calcolando che l’entrata in vigore fosse il 20 novembre.
questa,data ballerina, è la scadenza che avrebbero i Comuni per approvare delle norme comunali ad integrazione della legge regionale.
ATTENZIONE
TUTTI COLORO I QUALI HANNO UNA RICHIESTA DI CONCESSIONE IN SANATORIA (CONDONO) NON DEFINITA, CIOE’ ANCORA IN ITINERE DEVONO SEGUIRE LA PROCEDURA INDICATA ALL’ARTICOLO 25

Entro 90 giorni devono presentare domanda specifica (non generica) al Comune per la definizione urgente della pratica di condono edilizio.
Superato tale termine, chi non avesse fatto specifica (e non generica) domanda perde la possibilità di usufruire di questa legge.
Nel dubbio, presenterei la domanda prima del 20 novembre.

29/08/2009

Piano casa Regione Lazio: on line il testo della Legge regionale 11 agosto 2009, n. 21

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 15:44 di stefanomichelato

finalmente riusciamo a pubblicare il testo approvato.
ecco il link alla pagina del sito del consigliere carapella con il testo in pdf.
in altrenativa il testo puo essere letto sul sito della Regione Lazio al seguente link

la legge è stata pubblicata il 21 agosto 2009 sul BURL.

pertanto si potranno presentare le DIA o i PdC dal 20 novembre 2009 al 19 novembre 2011…

come recita l’art. 6 comma 4 : La DIA e le domande di concessione del permesso di costruire di cui al comma 2 devono essere presentate a partire dalla scadenza del termine di novanta giorni di cui all’articolo 2, comma 3 ed entro il termine di ventiquattro mesi decorrente dalla medesima scadenza

sul sito dell’ordine degli architetti di roma si puo trovare una esauriente rassegna stampa e i link al testo

per il resto…la lettura attenta del dispositivo ci permetterà, nel mese di settembre, di commentare la norma.

22/07/2009

L’Aquila: sarà realizzato un edificio con una tecnologia sperimentale

Posted in news tagged , , , , , , , , , , , a 17:38 di alegre68

Sono iniziati a l’Aquila i lavori di realizzazione di un piccolo edificio sperimentale che ospiterà alcuni uffici dell’Ateneo dell’Aquila.
L’edificio è frutto della collaborazione scientifica tra l’Università degli Studi di Parma e quella del capoluogo abruzzese.
Sarà realizzato con una nuova tecnologia stratificata a secco già utilizzata per la costruzione di un edificio sperimentale all’interno del campus universitario di Parma (il cubotto) ed utilizzato come prototipo dalla facoltà di architettura per verificarne le prestazioni.
Al di là delle considerazioni che possono essere fatte sul linguaggio architettonico utilizzato per questo progetto e per altri progetti tecnologicamente innovativi presentati in questi giorni, la tecnologia utilizzata (struttura in legno con tamponamenti molto leggeri) sembra possedere caratteristiche di antisismicità, di ecosostenibilità e di flessibilità da tenere in seria considerazione.
Fonte:edilportale

Pagina successiva