10/05/2012

Piano casa Lazio: ecco il testo della seconda circolare esplicativa

Posted in news tagged , , , , , a 16:15 di alegre68

pubblicato sul sito della Regione Lazio il testo della seconda circolare esplicativa ecco il link

DGR 184/2012

la circolare riporta indirizzi e direttive per gli articoli 3 ter 4 5 e 6 del piano casa lazio si aggiunge alla prima (DGR 20/2012) che affrontava  i nodi legati ai primi due articoli della legge .

08/05/2012

Piano casa Lazio: approvata la seconda circolare applicativa

Posted in news tagged , , , , , , , a 18:49 di alegre68

La Regione lazio ha approvato la seconda circolare esplicativa al Piano Casa. (Legge regionale n. 21/2009 integrata e modificata dalla L.R. n. 10/11)

Mentre la prima circolare (DGR 20/2012) aveva affrontato invece i nodi legati ai primi due articoli della legge questa è legata in particolare alla applicazione “degli articoli 3 ter, 4 e 5 riguardanti il cambio di destinazione d’uso, la sostituzione edilizia e gli interventi di recupero di edifici non residenziali o delle loro parti per destinarli a residenza”.

29/09/2011

PIANO CASA LAZIO: le indicazioni della Regione

Posted in news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , a 13:28 di alegre68

La Regione Lazio ha pubblicato on line una presentazione del piano casa 2011 che spiega come applicare la legge con l’aiuto di schemi e disegni.

Brochure esplicativa

FAQ – Domande frequenti sul Nuovo Piano Casa

Si trovano anche i testi coordinati delle leggi modificate dalla L.R. 10/2011:

  • 16 aprile 2009, n. 13 (Disposizioni per il recupero a fini abitativi dei sottotetti esistenti)
  • 11 agosto 2008, n.15 (Vigilanza sull’attività urbanistica-edilizia)
  • 27 maggio 2008, n 6 (Disposizioni regionali in materia di architettura sostenibile e di bioedilizia)
  • 2 luglio 1987, n. 36 (Norma in materia di attività urbanistico-edilizia e snellimento delle procedure)
  • 26 giugno 1997, n. 22 (Norme in materia di programmi di intervento per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale del territorio della regione)
  • 6 ottobre 1997, n. 29 (Norme in materia di aree naturali protette regionali)
  • 8 novembre 2004, n. 12 (Disposizioni in materia di definizioni di illeciti edilizi) – è stata inserita in quanto la l.r. 10/2011 rilascia una specifica interpretazione
  • 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aree sottoposti a vincolo paesaggistico)
  • 22 dicembre 1999, n. 38 (Norme sul governo del territorio)

Leggi modificate dalla L. R. n.10/2011: testi coordinati

Interessante l’interpretazione che da la Regione della Unità immobiliare dotata di specifica autonomia funzionale all’interno delle abitazioni plurifamiliari distinguendo all’interno del condominio le unità dotate di specifica autonomia funzonale ed individuando le stesse attraverso gli schemi con le unità a piano terra con giardino (e accesso autonomo?)

“…..Per gli edifici costituiti da più unità immobiliari, le percentuali di ampliamento sono applicabili proporzionalmente alle singole unità e devono essere realizzati sulla base di un progetto unitario riguardante l’intero edificio, fatte salve le unità immobiliari dell’edificio dotate di specifica autonomia funzionale.”

Legge Regionale 11 agosto 2009, n.21
Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale

02/09/2011

PIANO CASA LAZIO: Rassegna Stampa

Posted in architetti, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , a 12:07 di alegre68

A quasi una settimana dalla pubblicazione del Nuovo Piano Casa della Regione Lazio, troviamo sul sito dell’Ordine degli Architetti di Roma una interessante RassegnaStampa che ripercorrendo le ultime tappe dell’iter di approvazione della legge arriva ad oggi.

La lettura dà un idea di quello che potrebbe essere l’impatto di questa legge sul territorio laziale ed è di supporto nella lettura del testo e vi si trovano anche alcune indicazione sui costi da affrontare nei casi in  si voglia ampliare la propria abitazione.

Rassegna stampa

Piano casa Lazio Legge regionale 13 agosto 2011, n. 10

29/08/2011

Pubblicato il Nuovo Piano Casa Lazio

Posted in ambiente, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 11:33 di alegre68

È stato pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del 27.08.2011 la LEGGE REGIONALE 13 agosto 2011, n. 10, il nuovo Piano Casa Lazio.

Ecco il collegamento al testo pubblicato:

Modifiche alla legge regionale 11 agosto 2009, n. 21 (Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale) e alle leggi regionali 2 luglio 1987, n. 36 (Norme in materia di attività urbanistico-edilizia e snellimento delle procedure), 26 giugno 1997, n. 22 (Norme in materia di programmi di intervento per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale del territorio della Regione), 6 ottobre 1997, n. 29 (Norme in materia di aree naturali protette regionali), 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aree sottoposti a vincolo paesaggistico), 22 dicembre 1999, n. 38 (Norme sul governo del territorio), 6 agosto 2007, n. 13 (Organizzazione del sistema turistico laziale. Modifiche alla legge regionale 6 agosto 1999, n. 14 «Organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo» e successive modifiche), 27 maggio 2008, n. 6 (Disposizioni regionali in materia di architettura sostenibile e di bioedilizia), 11 agosto 2008, n. 15 (Vigilanza sull’attività urbanistica-edilizia) e 16 aprile 2009, n. 13 (Disposizioni per il recupero a fini abitativi dei sottotetti esistenti

Nello stesso documento è pubblicata anche la LEGGE REGIONALE 13 agosto 2011, n. 12.Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013. che riporta all’art 1 commi 166-168 le modifiche al piano casa di cui si è scritto nel post precedente.

26/08/2011

Nuovo Piano casa Lazio: la legge modificata prima della pubblicazione!

Posted in news, roma tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , a 17:35 di alegre68

IL Consiglio Regionale del Lazio dopo l’approvazione del PIANO CASA modifica la Legge inserendo nella Legge del Collegato all’Assestamento di Bilancio, i commi 166, 167, 168.

Le modifiche interessano le procedure di adozione delle Varianti urbanistiche nei comuni ad alta tensione abitativa, l’anticipazione dei tempi di presentazione delle DIA relative  agli interventi previsti all’articolo 3 del piano casa e la possibilità per le ATER di realizzare nelle proprie aree il 50% di edilizia convenzionata e agevolata.

In attesa della pubblicazione, nei prossimi giorni,  sul BUR Lazio dei testi definitivi ecco il collegamento ai commi citati.

fonti: Federazione dei Verdi del Lazio

10/08/2011

PIANO CASA LAZIO: giornate di studio ATEPRO

Posted in ..CORSI.., associazione, news tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 23:46 di stefanomichelato

PRIMA GIORNATA DI STUDIO – gli ampliamenti edilizi

ATEPRO organizza il 3 settembre 2011 una giornata di studio sul piano casa del Lazio.

La giornata è dedicata ai soci in regola con l’iscrizione.
Il programma dell’incontro prevede:

  • lo studio dell’articolato della legge
  • lo studio delle modifiche introdotte alle altre norme regionali
  • l’analisi dei tempi di attuazione
  • ampliamenti, cambi di destinazione d’uso, demolizione e ricostruzione
  • pausa per colazione
  • workshop – ampliamento di un fabbricato plurifamiliare, le possibilità date dalla integrazione con la normativa antisismica e per il risparmio energetico.

orario: 9.30 -18.30
Sono aperte le prenotazioni (minimo 5 – massimo 15 partecipanti).  Sarà data conferma a coloro che si saranno prenotati. È indispensabile essere provvisti di computer portatile.

Sarà organizzata una seconda giornata nella seconda metà di settembre sugli interventi complessi con valenza urbanistica.

20/05/2011

Il Decreto Sviluppo ripropone il Piano Casa

Posted in news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , a 12:52 di alegre68

E’ stato pubblicato il 13 maggio 2011, nella Gazzetta Ufficiale n. 110 il Decreto legge n. 70 “Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia.

Il provvedimento, al fine di  promuovere la riqualificazione delle aree degradate, prevede che le Regioni approvino entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del decreto specifiche leggi che premino interventi di demolizione e ricostruzione  con esclusione degli interventi su edifici abusivi o siti nei centri storici o in aree ad inedificabilità assoluta, o per i quali sia stato rilasciato il titolo abilitativo edilizio in sanatoria) con:

“a) il riconoscimento di una volumetria aggiuntiva rispetto a quella preesistente come misura premiale;

b) la delocalizzazione delle relative volumetrie in area o aree diverse;

c) l’ammissibilità delle modifiche di destinazione d’uso, purché si tratti di destinazioni tra loro compatibili o complementari;

d) le modifiche della sagoma necessarie per l’armonizzazione architettonica con gli organismi edilizi esistenti.”..

Entro 120 giorni dall’entrata in vigore del Decreto, qualora le Regioni non abbiano approvato diverse e specifiche disposizioni. Il Decreto istituisce premi di cubatura per gli interventi di demolizione e ricostruzione distinti per destinazione d’uso e la possibilità di delocalizzare, modificare la destinazione d’uso, e le sagome.

Nel decreto sono inoltre contenute numerose modifiche al Codice dei Contratti tra cui:

  • l‘innalzamento della soglia al di sotto della quale è possibile ricorrere alla trattativa privata
  • requisiti tecnico-professionali ed economico-finanziari per la partecipazioni e a gare:, architetti ed ingegneri potranno riferirsi fino al 31 dicembre 2013 ai migliori 3 anni del quinquennio o 5 anni del decennio precedenti alla pubblicazione del bando
  • riscrittura delle condizioni di esclusione dalle gare
  • istituzione nelle Prefetture  di  un  elenco  di  fornitori  e prestatori di servizi non soggetti a rischio di inquinamento mafioso

Per quello che riguarda l’edilizia privata novità soprattutto per i titoli abilitativi:

  • introduzione del silenzio-assenso per il rilascio del PdC unica eccezione la presenza di vincolo ambientale, paesaggistico e culturale.
  • la SCIA si applica in campo edilizio in sostituzione della DIA, ma non può estendersi alla cosiddetta “Super DIA”, né può sostituirsi alle autorizzazioni e nulla osta da acquisire per edifici o aree sottoposte a vincolo.
  • tipizzazione della “cessione di cubatura” come  schema  contrattuale
  • per gli edifici adibiti  a civile abitazione l’“autocertificazione” asseverata da un tecnico abilitato sostituisce la cosiddetta relazione “acustica”;
  • obbligo per i Comuni di pubblicare sul proprio sito istituzionale gli allegati tecnici agli strumenti urbanistici;