30/10/2013

Nuovo codice deontologico per gli Architetti

Posted in architetti, news, ordine tagged , , , , , , a 11:33 di alegre68

Il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha approvato il nuovo Codice Deontologico, entrerà in vigore il primo novembre 2013.

Le nuove norme che rappresentano una “considerevole revisione delle norme deontologiche vigenti” arrivano a seguito della riforma delle professioni e varranno per la professione di Architetto, Pianificatore, Paesaggista, Conservatore, Architetto Iunior e Pianificatore Iunior, anche quando riuniti in Società tra professionisti .

codice_deontologico_ITA

Annunci

16/10/2013

Architetti: Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Posted in ..CORSI.., architetti, news, ordine tagged , , , , , a 09:44 di alegre68

Aggiornamento professionale e  formazione saranno obbligatori per gli architetti dal 1 gennaio 2014 .

Il Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 17 del 16 settembre 2013.

L’aggiornamento sarà obbligatorio per tutti iscritti all’Albo professionale, con  alcune eccezioni indicate nelle Linee guida.

Dovranno essere acquisiti 90 crediti formativi (CFP) nell’arco di un triennio. Per il primo triennio sperimentale (2014-2016) i crediti da acquisire saranno 60.

Il Testo prevede l’acquisizione dei crediti attraverso:

“a) la partecipazione ai corsi di formazione, anche tramite formazione a distanza on-line;
 b) la partecipazione a master, seminari, convegni, giornate di studio, tavole rotonde, conferenze, workshop, attività di aggiornamento e corsi abilitanti;
 c) altre attività ed eventi specificatamente individuati autonomamente dal CNAPPC o in collaborazione con gli Ordini territoriali.”

 

11/10/2013

Risultati elezioni Consiglio dell’Ordine Architetti di Roma

Posted in architetti, associazione, news, ordine tagged , , , , , a 12:28 di alegre68

Si sono concluse le operazioni di spoglio delle schede di voto per le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia

Sono risultati eletti al Consiglio dell’Ordine di Roma  11 candidati della lista Next e 4 della lista Diritto all’Architettura:

architetto ARTURO LIVIO SACCHI

voti 1458

architetto ANDREA BRUSCHI

voti 1340

architetto PATRIZIA COLLETTA

voti 1331

architetto ALFONSO GIANCOTTI

voti 1328

architetto ELIANA CANGELLI

voti 1325

architetto ALESSANDRO RIDOLFI

voti 1321

architetto PAOLA RICCIARDI

voti 1313

architetto iunior LUISA MUTTI

voti 1312

architetto VIRGINIA ROSSINI

voti 1291

architetto GIOVANNI ASCARELLI

voti 1281

architetto ORAZIO CAMPO

voti 1275

architetto FABRIZIO PISTOLESI

voti 1274

architetto ALDO OLIVO

voti 1272

architetto DANIELA PROIETTI

voti 1271

architetto GIORGIO MARIA TAMBURINI

voti 1270

Per la nostra Associazione che ha appoggiato in questa campagna la lista NEXT rappresenta un ottimo risultato.

Vogliamo ringraziare tutti i colleghi che sono andati a votare (circa 4000) e soprattutto quelli che ci hanno seguito in questo percorso.

Siamo certi che  questa nuova consigliatura  lavorerà  con l’impegno, la  trasparenza e la coerenza di cui l’Ordine di Roma  ha bisogno.

Da parte nostra continuerà l’impegno   per un settore, quello delle Professioni Tecniche, che ha bisogno di profonde trasformazioni, coinvolgendo il nuovo consiglio  ed il  suo presidente con progetti e proposte concreti, perché l’Ordine degli Architetti possa diventare un’istituzione a sostegno di tutti gli iscritti.

Buon lavoro a tutti!

15/07/2013

XXVIII Congresso nazionale Inu – Call for paper

Posted in news tagged , , , , , , , , a 22:53 di alegre68

Il ventottesimo Congresso dell’Istituto Nazionale di Urbanistica si terrà a Salerno, dal 24 al 26 ottobre prossimi.

L’appuntamento servirà, oltre che a dare un quadro della situazione attuale, a lanciare nuove proposte sul governo del territorio nel nostro Paese.

Il Congresso dell’INU dal titolo “Città come motore dello sviluppo del Paese” si articolerà in tre temi:
1. La rigenerazione urbana come resilienza
2. Quale forma di piano e i nuovi compiti della pianificazione
3. Le risorse per il governo del territorio, la città pubblica e il welfare urbano

Al fine di arricchire la discussione l’INU intende favorire la più ampia partecipazione al dibattito non soltanto di tutti i soci dell’Istituto, ma anche di professionisti, funzionari pubblici, studiosi impegnati nel campo del governo del territorio. Tutti gli interessati potranno inviare contributi, in forma scritta, con le modalità specificate nell’ avviso che trovate a questo link. Call for paper

I contributi vanno inviati entro e non oltre il 15 settembre 2013 all’indirizzo di email: segreteria@inu.it.

per approfondimenti:

Città come motore dello sviluppo del Paese  – 3 Temi per il Congresso

ediliziaeterritorio.ilsole24ore

08/04/2013

Società tra professionisti: pubblicato il Regolamento

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, ordine tagged , , , , , , , , a 10:39 di alegre68

Sulla Gazzetta ufficiale n. 81 del 6 aprile scorso è stato pubblicato il decreto del Ministero della Giustizia 8 febbraio 2013, n. 34 (“Regolamento in materia di società per l’esercizio di attività professionali regolamentate nel sistema ordinistico, ai sensi dell’articolo 10, comma 10, della legge 12 novembre 2011, n. 183”) che regola il funzionamento delle Società tra professionisti.

Con il nuovo regolamento i professionisti potranno aggregarsi in enti riconosciuti legalmente

Il Regolamento individua due tipologie societarie:

  • le “società tra professionisti”  che esercitano una o più attività professionali  per le quali sia prevista l’iscrizione in  albi o elenchi regolamentati nel sistema ordinistico;
  • le “società multidisciplinarisocietà tra professionisti che esercitino più attività professionali.

tra i punti toccati dal testo

  • requisiti che devono possedere i soci
  • obblighi verso il cliente
  • divieto di partecipazione a più società tra professionisti
  • modalità di iscrizione all’Albo professionale
  • responsabilità disciplinari della società

Entrata in vigore del provvedimento: 21/04/2013

per approfondimenti:

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2013-04-08/zone-ombra-studi-societa-063928.shtml?uuid=Ab3Wa8kH&fromSearch

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/04/societa-tra-professionisti-al-debutto-ma-la-prestazione-resta-personale.html

 

22/03/2013

Pritzker Prize 2013 a Toyo Ito

Posted in architetti, news tagged , , , , a 12:58 di alegre68

Il premio Pritzker 2013 è andato a Toyo Ito che aveva da poco vinto il Leone d’Oro per il Padiglione Giapponese alla Biennale di Architettura di Venezia di seguito uno stralcio delle motivazioni delle giuria ed alcuni link per conoscere le sue interessantissime opere.

“…..Toyo Ito is a creator of timeless buildings, who at the same time boldly charts new paths. His architecture projects an air of optimism, lightness and joy, and is infused with both a sense of uniqueness and universality. For these reasons and for his synthesis of structure, space and form that creates inviting places, for his sensitivity to landscape, for infusing his designs with a spiritual dimension and for the poetics that transcend all his works, Toyo Ito is awarded the 2013 Pritzker Architecture Prize.”

http://www.pritzkerprize.com/sites/default/files/file_fields/field_files_inline/2013-Pritzker-Prize-Photo-Booklet-Toyo-Ito.pdf

http://www.toyo-ito.co.jp/WWW/Project_Chronology/p_c_en.html

09/03/2013

Architettura e Urbanistica a roma – rinnovare la normativa e le procedure

Posted in news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 22:11 di stefanomichelato

Nel Lazio servono una nuova legge urbanistica e una legge per l’architettura, per la qualità della progettazione e della gestione dei processi edilizi, per la difesa e lo sviluppo sostenibile dell’ambiente.

Una legge per l’architettura significa lo snellimento delle procedure a carico dei professionisti, uno sgravio dei costi per i cittadini, un accorciamento dei tempi per la realizzazione di processi edilizi ed urbanistici utili alla comunità e sopratutto una maggiore attenzione alla qualità del territorio e dell’ambiente in cui viviamo.

A Roma serve una nuova urbanistica e una nuova attenzione per l’architettura storica, moderna e contemporanea. Valorizzazione e sviluppo della città vanno di pari passo.

Noi crediamo nella necessità di affiancare al riordino della normativa regionale sull’urbanistica una legge che promuova la qualità architettonica degli edifici e degli interventi edilizi, in ambito urbano o meno. il tutto attraverso lo snellimento delle procedure per consentire il rilancio del ruolo dei Professionisti del comparto.

I professionisti del comparto come architetti, ingegneri, geometri, agronomi, urbanisti, restauratori, storici possono , anzi devono poter contribuire al rilancio di questa nostra città nell’ambito metropolitano e regionale.

Si devono raccogliere le idee e le proposte dal mondo delle professioni per lo studio di un articolato che possa rendere realtà le speranze di migliaia di professionisti incastrati in una recessione violenta, accompagnata da una burocrazia svilente e un quadro normativo punitivo.

05/03/2013

ASSEMBLEA ORDINE ARCHITETTI ROMA – LE PROPOSTE DI ATEPRO

Posted in architetti, news tagged , , , , a 17:59 di stefanomichelato

STEFANO MICHELATO, IN RAPPRESENTANZA DEGLI ARCHITETTI DI ATEPRO, E’ INTERVENUTO NELLA ASSEMBLEA DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA.

DI SEGUITO IL TESTO DELL’INTERVENTO DECISO IN OCCASIONE DELL’INCONTRO DEL 01/03/2013 :

Pochi punti per introdurre e spiegare le modifiche al bilancio che vorremmo.

ne parliamo in questa sede in quanto questa Assemblea è l’unica occasione per dire

  • che cosa pensiamo sull’attività dell’ordine
  • quali sono le nostre proposte

inizio dal ruolo dell’architetto

l’architetto può essere un artista, libero pensatore, progettista

o

un professionista, progettista, certificatore e asseveratore

può avere obblighi

solo verso se stesso e il proprio committente

o

(anche) verso la società

ovviamente la figura dell’architetto attuale e’ quella  a valenza pubblica:

  • ci viene richiesto di certificare tutto, persino l’identità del cliente
  • di sostituirci all’amministrazione incapace, in tutto e per tutto

A fronte di questa situazione non è possibile sostenere che il soggetto collettivo che raggruppa tutti i professionisti sia una associazione di liberi pensatori dal taglio culturale o sindacale.

L’ordine degli architetti deve essere un soggetto istituzionale di tutela del ruolo dell’architetto coerentemente con quanto ci viene richiesto.

se Ci si chiede di sostituirci allo Stato, ci  si dia uno strumento di gestione delle problematiche collegate a questa impostazione. Non tutela dei singoli, Non aggiornamento dei singoli, ma Tutela della categoria e soprattutto della società nella quale siamo chiamati ad operare.

Quindi, semplificazione delle funzioni dell’ordine e rafforzamento di quelle necessarie.

Revisione della “struttura societaria”:

  • non sono necessarie società dell’ordine tipo acquario romano, la casa dell’architettura,  ecc
  • non è necessaria la fondazione

in alternativa devono essere sottoposte alla Assemblea (non al Consiglio),  attraverso ampia e continuativa pubblicità delle attività e degli atti amministrativi e gestionali

  • appare ridondante l’organigramma il numero di impiegati (e le loro funzioni)
  • appaiono eccessivi i gettoni di presenza  anche in relazione alle determinazioni pubblicizzate
  • appaiono eccessive le attività al contorno  peraltro spesso a pagamento

L’ordine deve essere soggetto snello che cura con attenzione e forza l’applicazione delle norme deontologiche e disciplinari in ossequio alla Costituzione dello Stato

deve essere l’unico soggetto che tiene l’albo nelle sue articolazioni: ctu collaudatori, sicurezza, Prevenzione incendi, certificatori energetici, acustici, ecc.

è soggetto titolare della azione istituzionale di confronto con le altre istituzioni e supporto alle Amministrazioni

in questo senso:

  • deve essere promotore di atti legislativi e amministrativi
  • deve sostenere la reale semplificazione dell’attività degli architetti come “burocrati sostituti”

e con queste attività sostenere il reale e diffuso ritorno all’architettura nelle nostre città.

Non è e non deve essere il soggetto titolare della formazione, soprattutto quella a pagamento. Ne direttamente, ne attraverso la fondazione.

deve essere semmai il soggetto che , nell’interesse generale, certifica e controlla qualitativamente i soggetti abilitati all’aggiornamento professionale e alla formazione.

NellE prerogative dell’Ordine ci deve essere la tutela della professione, e conseguentemente dei professionisti, ma soprattutto ci deve essere il contributo alla tutela del paesaggio naturale e antropizzato, quale oggetto del fare architettura.

Quindi:

  • promozione della legge sulla architettura,
  • revisione della normativa sulla urbanistica,
  • semplificazione amministrativa e informatizzazione delle procedure semplificate
  • revisione delle Professioni tecniche con ruoli definiti per i vari professionisti coinvolti nel processo edilizio, condivisi
  • introduzione di nuove tariffe di riferimento per opere pubbliche e private, e ai fini della gestione dei contenziosi: tariffe semplici e realistiche che tutelino la collettività dall’abuso dei ribassi.

l’insieme di queste norme sono la reale difesa della qualità architettonica

Il bilancio deve rispecchiare quanto detto:

  • una voce per convocazioni di assemblee per comunicazioni e approvazione delle attività del consiglio (non si può fare solo assemblea di bilancio)
  • minori costi per l’iscrizione differenziati per categorie
  • minori costi di funzionamento
  • maggiori costi per il controllo dell’attività degli iscritti rispetto alle norme deontologiche e disciplinari
  • minori costi per le attività culturali introducendo le attività a costo zero (autofinanaziate o sponsorizzate)
  • maggiori spese per attività istituzionali
  • minori spese per la gestione della attività pubblicistiche (giornale)
  • minori spese per la gestione dei supporti informatici

QUINDI IL NOSTRO VOTO È NON CONTRARIO SOLO IN OSSEQUIO AD UNA SITUAZIONE DI PASSAGGIO DETERMINATA:

  • DALLE DIMISSIONI DELL’EX PRESIDENTE SCHIATTARELLA  
  • DALLE IMMINENTI ELEZIONI DEL CONSIGLIO

 

ED E’ SUBORDINATO AD UN IMPEGNO A MODIFICHE ED EVENTUALI  ASSESTAMENTI CHE DIMOSTRINO LA VOLONTÀ DI PROCEDERE NELLA LINEA DA NOI AUSPICATA.

20/02/2013

Discussione sul bilancio preventivo dell’Ordine degli Architetti di Roma

Posted in architetti, associazione, news, ordine tagged , , , , , a 14:59 di alegre68

E’ tempo di bilanci!
ATEPRO organizza una riunione per discuterne insieme ed andare  in assemblea con le idee un po’ più chiare sulla approvazione o meno del bilancio
ci vediamo VENERDI 1 MARZO alle 16.00 in sede.
E’ richiesta conferma della propria presenza via email
 (L’indirizzo definitivo vi sarà comunicato via email -in caso di numerosa affluenza la riunione sarà trasferita in un luogo da definirsi)
dal 22/02 potrai leggere  il bilancio sul sito dell’Ordine degli Architetti di Roma che ha spedito via PEC agli Architetti Romani la seguente convocazione:

“…2° convocazione per il giorno 04.03.2013, alle ore 15,30 presso la sede dell’Ordine in piazza Manfredo Fanti, 47, Roma con il seguente ordine del giorno:

1. Strategie relative all’attività di Consiglio;

2.Approvazione del Bilancio preventivo 2013;

3.Varie ed eventuali.

La documentazione relativa al Bilancio preventivo sarà a disposizione degli iscritti a partire dal 22.02.2013 presso la segreteria dell’Ordine negli orari di apertura degli uffici e in pari data sarà pubblicata nell’area riservata agli iscritti sul nostro sito : http://www.architettiroma.it/areaiscritti”

VI ASPETTIAMO!

30/01/2013

Lettera del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Roma

Posted in news tagged , , , , a 19:08 di stefanomichelato

Il Consiglio scrive una lettera a tutti i suoi iscritti.

Ecco il link http://ordine.architettiroma.it/notizie/14892.aspx

Il testo, unito alla lettera di dimissioni di Amedeo Schiattarella, porta ad alcune riflessioni che presto metteremo on line.

 

Pagina successiva