02/08/2011

Presentato un disegno di legge per abolire gli Ordini Professionali

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , , , , a 11:11 di alegre68

Un disegno di legge costituzionale che propone l’abolizione dell’esame di Stato per l’abilitazione professionale è stato presentato al Senato il 28 luglio scorso dal senatore Lauro (PdL)

Il disegno di legge S. 2852  prevede la soppressione  dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio professionale (modifica dell’art. 33 della Costituzione: “È prescritto un esame di Stato per l’ammissione ai vari ordini e gradi di scuole o per la conclusione di essi e per l’abilitazione all’esercizio professionale”.)

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori attraverso un comunicato stampa respingenel modo più fermo il metodo e il merito con cui un esponente della maggioranza parlamentare – il senatore Raffaele Lauro – crede di poter affrontare il tema della riforma delle professioni: mai nessuno aveva anche solo osato pensare di abolire l’articolo 33 della Costituzione cancellando con un sol tratto di penna Ordini professionali ed Esame di Stato per l’abilitazione professionale”. (leggi il comunicato)

fonti:

Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

Senato Italiano

 

 

Annunci

27/02/2011

Approvato il Decreto Milleproroghe: ecco il testo approvato

Posted in news tagged , , , , , , , , , , , , , a 12:08 di alegre68

E’ stato  approvato in via definitiva il disegno di legge di conversione del decreto-legge recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie

Ecco il testo

Nella versione approvata (ricordiamo che l’emendamento che prevedeva la riapertura dei termini della sanatoria 2003 non è arrivato in aula) è stata cancellata la norma che sospendeva, in Campania, fino al 31 dicembre 2011 le demolizioni di immobili realizzati in violazione dei vincoli paesaggistici, utilizzati come prima abitazione da soggetti sforniti di un altro alloggio.

È stata prorogata invece di un mese cioè fino al 30 aprile 2011la scadenza per la presentazione degli aggiornamenti catastali per gli immobili non dichiarati, modificati o che hanno perso il requisito di ruralità.

il Decreto Milleproroghe con l’articolo ” “4-octies. Le disposizioni di cui all’articolo 2, comma 4, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005, n. 169, si applicano per i componenti degli organi in carica alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, con il limite massimo di durata corrispondente a tre mandati consecutivi.”prevede l’aumento da due a tre dei mandati consentiti ai consiglieri degli Ordini. Il DPR 169/2005 che tratta del sistema elettorale degli Ordini degli architetti PPC, degli ingegneri, degli agronomi e di professioni consentiva ai consiglieri degli Ordini in carica di stare in Consiglio per un massimo di due mandati

L’Ordine degli Architetti di Roma ha espresso la sua contrarietà al provvedimento

27/10/2010

Planimetrie catastali, è attivo il servizio di consultazione online

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , , , , , , , , , , a 11:39 di alegre68

Dal 20 ottobre 2010 i tecnici possono accedere in via telematica alle planimetrie catastali.
E’attivo infatti il servizio di consultazione telematica delle planimetrie catastali da parte dei soggetti abilitati alla presentazione telematica degli atti di aggiornamento catastale, lo ha comunicato il direttore dell’Agenzia del Territorio, con una nota pubblicata sul sito.

Tutte le planimetrie catastali del  Catasto dei fabbricati, con esclusione delle categorie B/3 (prigioni e riformatori), D/5 (istituti di credito, cambio ed assicurazione), E/5 (fabbricati costituenti fortificazioni e loro dipendenze sono consultabili online.

La consultazione on line delle planimetrie catastali è consentito ai tecnici iscritti agli albi professionali degli architetti, dei geometri, degli ingegneri, dei dottori agronomi, dei periti edili e agrari, degli agrotecnici, ai notai e ai segretari o delegati delle pubblica amministrazioni abilitati all’utilizzo delle procedure telematiche. Le condizioni di utilizzo del servizio sono contenute nel Provvedimento 16 settembre 2010 dell’Agenzia del Territorio.
Fonti: Agenzia del Territorio
“BibLus-net by ACCA – www.acca.it/biblus-net“.

18/02/2010

Ad ognuno il suo! No al DDL 1865

Posted in ambiente, architetti, associazione, beni culturali, geometri, ingegneri, news, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 01:29 di stefanomichelato

Sono giorni che ci pensiamo.
Non riusciamo a trovare un motivo per accettare questo osceno DDL 1865!
La Senatrice Vicari, evidentemente dimentica di essere architetto e quindi edotta della materia, ha presentato un disegno di legge che ha l’apparente obiettivo di favorire la categoria dei geometri.
Gli assegna improbabili compiti che né la preparazione scolastica né l’esperienza professionale potranno mai fargli assolvere con la necessaria competenza.
Redigere un piano di recupero, progettare un edificio di qualsiasi dimensione (purché sezionato strutturalmente in corpi da 5000 mc) cimentarsi nel recupero di un edificio di un tessuto storico sono tutte attività professionali ammesse da questo DDl.
Chiunque abbia un minimo di coscienza e di cognizione su quanto sia necessario sapere per affrontare queste attività progettuali può facilmente comprendere che esse debbano non essere consentite a, seppur valenti ed esperti, diplomati ma, semmai, al contrario, a professionisti laureati e, magari, specializzati.
Urbanisti, restauratori, architetti, paesaggisti, strutturisti, impiantisti, esperti di bioedilizia, di ecosostenibilità, di progettazione energetica hanno studiato inutilmente.
Per la senatrice Vicari è sufficiente un diploma.
Per noi no!
Noi sappiamo che la dignità e la forza della professione di geometra risiede altrove. Nella capacità di assolvere il proprio lavoro con la serietà e la competenza che il proprio percorso di studi gli fornisce.
Il nostro Paese ha la necessità che ogni professionista faccia al meglio il proprio lavoro.
Un urbanista, un architetto, un ingegnere non sapranno mai fare il lavoro del geometra, potranno arrabbattarsi. Così un geometra o un perito edile potranno far quadrare i conti di una progettazione urbanistica o edilizia, ma, a meno di qualche eccezione che qui non può interessare, non avranno le conoscenze scientifiche ed umanistiche sufficienti per affrontare la complessità delle problematiche insita nelle progettazioni suddette.
Il declino del nostro Paese, del nostro Territorio, del nostro Paesaggio passano dal mancato riconoscimento delle peculiarità e degli apporti che ogni singolo professionista può dare all’interno del complesso processo di trasformazione del territorio.
Tale povertà di intenti non può che costringerci a rigettare con forza questo DDL.
Invitiamo tutti a firmare la petizione contro questo disegno di legge che danneggia tutti, geometri compresi.
Invitiamo l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri di Roma a prendere posizione contro questa assurdità ed il Collegio dei Geometri a ripensare la propria posizione, anche a reale tutela della propria categoria.
Invitiamo inoltre i Senatori e gli Onorevoli tutti a considerare questo DDL l’occasione fornitagli dalla Senatrice Vicari per definire le competenze di tutti i professionisti coinvolti nel processo di trasformazione del territorio.

22/10/2009

Piano casa Regione Lazio: scadenze importanti

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , a 20:04 di alegre68

l’assessore regionale Montino ha detto che il Piano casa sarà operativo dal 4 dicembre 2009.
noi avevamo interpretato la procedura calcolando che l’entrata in vigore fosse il 20 novembre.
questa,data ballerina, è la scadenza che avrebbero i Comuni per approvare delle norme comunali ad integrazione della legge regionale.
ATTENZIONE
TUTTI COLORO I QUALI HANNO UNA RICHIESTA DI CONCESSIONE IN SANATORIA (CONDONO) NON DEFINITA, CIOE’ ANCORA IN ITINERE DEVONO SEGUIRE LA PROCEDURA INDICATA ALL’ARTICOLO 25

Entro 90 giorni devono presentare domanda specifica (non generica) al Comune per la definizione urgente della pratica di condono edilizio.
Superato tale termine, chi non avesse fatto specifica (e non generica) domanda perde la possibilità di usufruire di questa legge.
Nel dubbio, presenterei la domanda prima del 20 novembre.

06/04/2009

associazione tecnici e professionisti romani

Posted in associazione tagged , , , , , , , , , a 14:14 di stefanomichelato

è nata la Associazione Tecnici e Professionisti Romani !!!

Scopi principali dell’associazione sono la continua crescita e la diffusione della cultura architettonica e tecnica in tutte le discipline che interessano le trasformazioni del sistema uomo/ambiente, sia nel momento creativo del progetto, che nelle fasi pratiche di realizzazione e gestione, in ogni settore privato e pubblico.

sono i benvenuti gli architetti, gli ingegneri, i geometri, i geologi, gli agronomi, i periti, e gli altri professionisti la cui attività è inerente alle finalità suddette, residenti od operanti come professionisti o dipendenti di qualsiasi ente o società con sede o unità operativa nel territorio della Provincia di Roma.

possono iscriversi anche coloro che non possedendo i requisiti suddetti, sono persone fisiche interessate alle finalità della Associazione.