15/09/2014

Decreto SbloccaItalia: le modifiche al Testo unico dell’Edilizia e al Codice dei Contratti

Posted in news tagged , , , , a 19:33 di alegre68

Pubblicato in Gazzetta ufficiale del Decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133. 

Tanti i ritocchi al Testo Unico (DPR 380/2001) finalizzati alle semplificazioni in materia edilizia, e al Codice dei Contratti

di seguito i link ai testi coordinati:

DECRETO-LEGGE 12 settembre 2014, n. 133

D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380  – Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia

Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 – Codice dei Contratti

Buono studio!!!

Annunci

10/07/2014

Architettura a 360° e Atepro

Posted in architetti, associazione, news tagged , , , , a 18:28 di alegre68

Per tutti i soci Atepro un’interessante Convenzione:

mc360photo, società specializzata nella realizzazione di fotografie panoramiche e tour virtuali, offre i suoi servizi a prezzi speciali.

Visitate il sito all’indirizzo http://www.mc360photo.com/architettura360.aspx  per vedere alcuni esempi dei loro lavori

I  servizi includono:
– Realizzazione delle riprese fotografiche panoramiche a 360°.
– Post-produzione e pubblicazione su internet delle riprese a 360°.
– Supporto tecnico per l’inserimento delle riprese a 360° nel sito web del committente.

Sono possibili diversi tipi di ripresa:
– Panorama 360″ HR: riprese panoramiche in alta risoluzione in interni o esterni (circa 30.000×15.000 pixel)
– Panorama 350′: riprese panoramiche in risoluzione standard (circa 7.000×3.500 pixel)


Per avere informazioni e l’elenco prezzi in convenzione che includono la consegna del file digitale dell’immagine e la pubblicazione per 12 mesi dell’immagine sul server mc360photo per l’inserimento immediato, senza alcun sviluppo software, del panorama 360′ nel sito web del committente, potete contattare la nostra associazione:
email: info.atepro@gmail.com

23/06/2014

Approvati dal Ministero Modelli unici per SCIA e Permesso di Costruire

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news tagged , , , , , a 10:33 di alegre68

Adottati, con l’accordo Italia Semplice siglato il 12 giugno 2014 tra Governo, Regioni ed Enti Locali, i moduli unificati  per la SCIA edilizia e il permesso di costruire.

Di seguito i link per scaricarli

SCIA – modulo unico (PDF)

PdC – modulo unico (PDF)

 

fonti:

Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione

professione architetto

19/06/2014

ATEPRO partecipa alla rete SEISMIC

Posted in news a 12:41 di stefanomichelato

Atepro partecipa alla rete italiana del SEISMIC

The SEiSMiC project helps tackle Europe’s biggest urban problems by engaging citizens, identifying social innovation needs, and contributing to future urban policies and research strategies. It builds diverse networks of urban stakeholders to propose effective, widely agreed solutions. It then engages the public in creative ways, so that research learns from citizens, and citizens learn from research.


segnaliamo la call for sketches

Rappresentare l’innovazione sociale nelle città attraverso schizzi e vignette è la modalità innovativa di storytelling che il progetto europeo Seismic, di cui Cittalia è partner, porta in Italia in occasione del meeting inaugurale della rete italiana di Seismic. Utilizzare l’arte per raffigurare il modo in cui le grandi questioni urbane hanno impatto sulla vita dei cittadini è l’obiettivo che la compagnia olandese di artisti New Heroes porta avanti nel viaggio che sta realizzando nei diversi paesi europei per raccogliere le migliori idee di innovazione sociale in ambito urbano e tradurle in schizzi.

A supportare i New Heroes saranno cinque artisti italiani, che si li affiancheranno nella rappresentazione grafica delle iniziative raccontate durante la giornata. È stata per questo lanciata una call for sketches rivolta ad artisti (disegnatori, illustratori, architetti) che intendono affiancare il gruppo New Heroes nel corso della giornata. Conoscenza della lingua inglese e disponibilità per l’intera giornata sono i requisiti per rispondere alla call. Per gli artisti è prevista una remunerazione giornaliera, oltre al rimborso delle spese di viaggio e alloggio. Per rispondere alla call è sufficiente inviare una mail di candidatura in inglese a rosa@companynewheroes.com, allegando il proprio portfolio.
Il progetto Seismic, che Cittalia ha finora promosso in Italia coinvolgendo esperti e stakeholders urbani nel corso di tre incontri svolti a Napoli, Roma e Bologna, punta a identificare i bisogni sociali di innovazione contribuendo allo sviluppo delle future politiche urbane e di nuove strategie di ricerca attraverso il coinvolgimento di cittadini ed esperti.

www.seismicproject.eu

04/06/2014

Il Consiglio Nazionale Architetti sul POS

Posted in architetti, news, ordine tagged , , , a 10:05 di alegre68

Il Consiglio Nazionale Architetti PPC ha richiesto un parere legale per verificare se sussistono le condizioni giuridiche per ritenere obbligatorio per i professionisti accettare pagamenti effettuati con carte di debito a partire dal 30 giugno 2014.

L’obbligo del POS verrebbe meno nel caso in cui venga specificato chiaramente nella lettera di incarico le modalità di pagamento che ne permettano comunque la tracciabilità (bonifico elettronico, addebito diretto, bonifico bancario od assegno non trasferibile  (ricordiamo che la lettera di incarico è obbligatoria in base alla Legge 27/2012). Il cliente, accettandone i contenuti, non può poi richiedere il POS.

Circolare n. 79_1360_14 inviata ai Consigli degli Ordini APPC provinciali

Parere Legale

01/04/2014

Piano casa e NTC, considerazioni

Posted in architetti, geometri, ingegneri, news a 09:38 di fabiomaizza

Vi propongo di seguito alcuni ragionamenti sulla comparazione del piano casa con le Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (2008).
Il piano casa della regione Lazio, all’art. 3, permette l’aumento di cubatura di un edificio esistente, mediante realizzazione di volumi in aderenza o adiacenza all’edificio esistente. Quindi, la misura, dal punto di vista urbanistico, sembra attuabile mediante una grande pluralità di interventi.
A limitare il campo di applicabilità di questo strumento interviene la Normativa Tecnica per le Costruzione, la quale, al punto 8.4.1, per interventi di sopraelevazione o ampliamento con opere “strutturalmente connesse alla costruzione” obbliga all’adeguamento delle strutture esistenti.
La valutazione della sicurezza, nel caso di intervento di adeguamento, è finalizzata a stabilire se la struttura, a seguito dell’intervento, sia in grado di resistere alle combinazioni delle azioni di progetto contenute nel D.M. Infrastrutture 14 gennaio 2008, con il grado di sicurezza richiesto dalle stesse norme.
Il progetto di ampliamento/sopraelevazione con strutture connesse a quelle esistenti, dovrà pertanto prevedere l’adeguamento dell’intera costruzione e dovrà riportare le verifiche dell’intera struttura post-intervento. In poche parole, la struttura esistente dell’edificio oggetto dell’intervento dovrà risultare verificata con le normative oggi vigenti.
Le varie stesure delle NTC, che si sono susseguite negli anni, sono risultate sempre più severe nella definizione delle sollecitazione da applicare alle strutture, soprattutto per quanto riguarda l’azione sismica, e, quindi, sembra impensabile o, quanto meno, antieconomico prevedere un intervento su un edificio realizzato ad esempio negli anni ’70.
Pur condividendo l’obiettivo di rendere più sicure le costruzioni esistenti e non sovraccaricarle con nuovi ampliamenti, l’adeguamento sismico di un intero edifico risulta, comunque, un obiettivo economicamente irraggiungibile, vanificando l’obiettivo del piano casa di incentivare gli interventi edilizi su ampia scala. A poco servirebbe l’incentivo di ampliamento concesso all’art. 3bis del piano previsto per gli adeguamenti
Adeguare un edifico alla normativa vigente, significa verificare tutti gli elementi strutturali alle nuove azioni di progetto, presupponendone la conoscenza completa del progetto strutturale dell’edificio.
Un prima difficoltà, addirittura, potrebbe essere rappresentata dalla mancanza del progetto strutturale (nel senso di non riuscire a reperirlo).
Supponiamo anche il caso fortunato di aver reperito tutte le informazioni necessarie, molto probabilmente dall’analisi potrebbe risultare necessario un intervento di rinforzo sui pilastri (elementi che maggiormente risentono dell’azione sismica). Un intervento del genere, oltre al costo per il consolidamento comporta anche tutti i costi per il ripristino delle finiture.
In conclusione, un intervento di adeguamento di un edificio esistente, di almeno vent’anni, alla normativa vigente è un operazione che può risultare molto onerosa in termini economici e di tempo.
Sarebbe, quindi, necessario aumentare maggiormente gli incentivi per l’adeguamento sismico, non solo con aumenti di cubatura, ma con incentivi economici, ad esempio si potrebbe prevedere l’esclusione degli oneri concessori per interventi di adeguamento sismico, ottenendo comunque il vantaggio per la comunità di avere edifici più sicuri.
Allo stato attuale della legge, un’eventuale nuova cubatura potrebbe essere realizzata in adiacenza all’edificio esistente, con strutture indipendenti, poggianti direttamente sul terreno di fondazione, e adeguatamente distanziate mediante un giunto calcolato sismicamente. La fattibilità di una soluzione simile andrebbe, ovviamente, verificata di volta in volta dal punto di vista urbanistico.
Un’altra opportunità per “recuperare” cubatura senza passare per un adeguamento strutturale dell’edificio, la possiamo trovare nel Regolamento regionale concernete :”Snellimento delle procedure per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico. All’art.6 è chiaramente indicato che non sono soggette all’autorizzazione sismica gli interventi di chiusura con infissi di porticati e logge.

05/03/2014

Riserva Naturale Laurentino Acqua Acetosa: UN PARCO CHE FUNZIONI

Posted in associazione, news, roma, urbanistica tagged , , , , , , , , , a 12:28 di alegre68

Incontro Pubblico per definire il Piano di Assetto

promosso da CDQ LAURENTINO FONTE OSTIENSE, IdeeinCorsa, TerritorioRoma, ATEPRO

Centro Culturale Elsa Morante

Giovedi 13 Marzo 2014 ore 17.00

VI ASPETTIAMO!

                     scarica la locandina

locandinaweb-2

  scarica l’invito

invitoweb-2

 

02/03/2014

un parco che funzioni

Posted in news a 19:33 di stefanomichelato

aggiorniamo la locandina con il gradito intervento del Commissario Straordinario di RomaNatura
locandinaweb-2

27/02/2014

Verso il nuovo Piano Casa – rigenerazione e housing sociale –

Posted in architetti, associazione, news a 00:47 di alegre68

Presso la Casa dell’Architettura, giovedì 6 marzo 2014  dalle ore 17.00 alle 21.00.
2014-03-05-pianocasa
Incontro di presentazione delle modifiche apportate alla Legge Regionale del PIANO CASA e dibattito aperto.

L’evento riconosce crediti formativi.

È obbligatoria la registrazione online.

http://www.architettiroma.it/ordine/inviti/2014-03-06-pianocasa-locandina.pdf

http://www.architettiroma.it/ordine/inviti/2014-03-06-pianocasa-invito.pdf

25/02/2014

Tekneko: speciale Rigenerazione Urbana

Posted in news, roma, USCIRE DALLA CRISI /ENTRARE IN CITTA' tagged , , , , , , , a 19:04 di alegre68

La rivista Tekneko dedica uno speciale al convegno organizzato da Atepro “Uscire dalla crisi. Entrare in città”. ecco i link agli articoli:

Uscire dalla crisi. Entrare in città – La sfida di Roma e il ruolo dell’Eur
La prima puntata dello speciale sulla rigenerazione urbana a Roma di Tekneco è dedicata al ruolo dell’Eur nel catalizzare il processo di sviluppo della Capitale,all’interno una video intervista a Gianluca Lopresti, AD di Eur Spa realizzata in occasione del convegno.

http://www.youtube.com/watch?v=lQ4qQX9oPcw

Iniziative – Ater e Isveur per la rigenerazione urbana della Capitale

Pagina precedente · Pagina successiva